Mandano fuori uso l’allarme di un supermercato armati di computer

Le immagini registrate dalle telecamere hanno ripreso i ladri alle prese con i loro computer.

di Elena Arrisico 19 Ottobre 2012 14:50

Ladri esperti di informatica sono riusciti ad entrare in un supermercato con una sola arma: il computer. È accaduto a Reggiolo – in provincia di Reggio Emilia – dove una banda di ladri ha fatto il suo ingresso in un supermercato Conad del paese.

Dalla cassa sono stati rubati poco meno di 2 mila euro in monete – contenuti in una cassetta portavalori – tra la notte di domenica e lunedì scorso, ieri il nuovo colpo. Ai ladri questa volta, però, non è andata bene, perché i Carabinieri sono stati così veloci da mandare in fumo il loro ennesimo piano.

Prima di entrare, il gruppo di ladri ha cercato di mandare in tilt il sistema di allarme del supermercato Conad, utilizzando computer e software. Ad insospettire le autorità locali, però, è stato il calo di corrente elettrica – avvenuto in pochi secondi, intorno alle ore 2:30 della notte tra mercoledì e giovedì – che è giunto sino alla centrale operativa della Coopservice, alla quale il sistema antifurto è collegato.

Così, i Carabinieri sono giunti in via Marconi in pochi minuti e hanno trovato i malviventi all’interno del locale – entrati da una finestra sul retro – che, alla loro vista, sono fuggiti a piedi attraverso i campi. La nota di ricerca è, quindi, stata diffusa a tutte le pattuglie della zona – fino alle province di Modena e di Mantova – per poterli cercare e trovare il prima possibile.

Nelle immagini registrate dalle videocamere del supermercato Conad del paese – le stesse che hanno ripreso i ladri anche durante il primo furto, nella notte fra domenica e lunedì scorso – si vedono i malviventi alle prese con i loro computer per poter riuscire ad entrare indisturbati nel negozio, mettendo in tilt il sistema di allarme. Questa volta, però, nulla di fatto per la banda di ladri che non aveva fatto i conti con il calo di corrente elettrica.

Commenti