Lista dei presunti gay on line, scatta inchiesta giudiziaria

di Gianni Monaco 24 Settembre 2011 16:48

Ieri mattina, come annunciato qualche giorno fa, è uscita la lista dei presunti politici gay che però, in parlamento, ostacolano l’approvazione di leggi a tutela degli omosessuali che vengano discriminati. I nomi sono tutti assai famosi e appartenenti all’area di centrodestra. Gli amministratori del sito Listaouting hanno promesso che questo è solo l’inizio. Presto saranno diffuse altre liste, ancora più lunghe, e contenenti non solo nomi di politici, ma anche di religiosi, sportivi e personaggi dello spettacolo.

In rete infuria la polemica. C’è chi sostiene che un’operazione del genere è inammissibile, perché non rivelare i propri orientamenti sessuali deve essere una scelta personale. Ma c’è anche chi dice che in fondo pubblicare l’elenco dei (presunti) politici omosessuali è la giusta punizione per una classe dirigente ipocrita.

Intanto la Procura di Roma ha aperto un fascicolo contro ignoti: il reato ipotizzato è quello di violazione della privacy. Non si sa ancora chi siano gli amministratori del sito internet che ha diffuso i 10 nomi, ma pare che il server sia negli Stati Uniti, in California.

Tags: gay · politici
Commenti