Le statistiche di Inter, Atalanta e Milan: l’asse lombardo che lotta in Europa e ai vertici della Serie A

Spunti utili per coloro che vogliono analizzare la Serie A tramite i numeri

di Maria Barison 11 Novembre 2021 11:00

Le scommesse calcio oggi quote offrono una panoramica generale intrinseca delle statistiche di una squadra, per questo almeno a livello teorico rimangono particolarmente fedeli ai dati e alle possibilità reali di un club sia in Italia che in Europa.

Quest’anno la regione Lombardia partecipa attivamente non solo al campionato di Serie A con tre squadre nelle prime posizioni ma anche nella Champions League, dove le stesse compagini (seppur con risultati altalenanti, infortuni e problematiche varie) stanno rappresentando la Penisola a livello internazionale.

Ecco le statistiche di Inter, Milan e Atalanta in questa prima parte di campionato e Champions.

La pazza Inter di Inzaghi

In campionato i nerazzurri hanno subito la prima sconfitta contro la Lazio di Sarri alla giornata numero 8, fino ad allora 5 vittorie e 2 pareggi, per questo navigano nella zona Champions senza particolari problemi. Ed è proprio nella competizione europea che la squadra di Inzaghi ha ritrovato la serenità del gol, battendo per 3 – 1 il Tiraspol, primo nel Gruppo D. In questa fase delicata del campionato italiano e della massima competizione europea, bisogna ancora capire dove potrà arrivare il Biscione, intanto occhio al campionato e alle prossime sfide internazionali che diranno molto sul futuro dei nerazzurri.

I Diavoli indiavolati, più infortunati che sfortunati

Il Milan viaggia a ritmo sostenuto in Serie A e addenta per le caviglie la prima posizione con le sue 7 vittorie e 1 pareggio nelle prime 8 gare. Il discorso Champions sembra ormai accantonato perché le 3 sconfitte hanno rilegato i rossoneri all’ultimo posto nel girone ma la squadra di Ibra e soci ci ha abituato a imprese strabilianti, inoltre la missione impossibile starà facendo sicuramente gola allo svedese, appena tornato in campo.

Se nelle scorse settimane è stata lamentata qualche disattenzione arbitrale, la cosa è sicuramente dovuta allo stress che i giocatori e l’allenatore stanno subendo a causa dei numerosi infortuni che hanno accompagnato la squadra fino a questa parte di campionato. I Diavoli sono sempre più indiavolati, pronti a vincere tutto quello che c’è da vincere, per ora sono stati più infortunati che sfortunati. Trovare la costanza potrebbe essere il trampolino di lancio per la svolta europea e per la consacrazione in Serie A.

L’Atalanta e la beffa di Manchester

La partita contro lo United potrebbe essere la chiave di lettura perfetta per la stagione dell’Atalanta, sia chiaro, l’assenza di Gosens, Pessina, Hateboer, Djimsiti, Toloi e tutte le altre assenze che finora la Dea ha patito, sono complici dei risultati altalenanti e infatti sia in Europa che in Serie A i bergamaschi stentano a decollare. I propositi sono buoni e la banda di Gasperini ha tutte le carte in regola per stupire, probabilmente anche qui vale lo stesso discorso del Milan: meno infortuni e più continuità.

Intanto le tre squadre lombarde si preparano a stupire nelle partite di ritorno dei gironi di Champions per tentare di agguantare gli Ottavi di Finale.

Tags: notizie
Commenti