L’aggressione di Roma raccontata dai tifosi del Tottenham

L'Independent ha raccolto alcune testimonianze sull'aggressione avvenuta in un pub a Roma. Ecco le parole dei feriti.

di Elena Arrisico 23 Novembre 2012 10:37

In seguito all’aggressione violenta avvenuta ieri notte – all’interno di un pub a Campo De’ Fiori a Roma, dove un gruppo di ultras laziali ha ferito una decina di tifosi inglesi del Tottenham – l’Independent ha raccolto alcune testimonianze dei feriti inglesi.

Il locale in questione è il Drunken Ship – che si trova in pieno centro a Roma – ed Ashley Mills – una ragazza di 24 anni, che si trovava nella capitale con il proprio ragazzo per tifare per la sua squadra – ha raccontato l’aggressione, descrivendo una 50ina di uomini armati, che hanno ferito anche il suo ragazzo.

Abbiamo avuto molta paura, forse erano 100; alcuni avevano il volto coperto, altri hanno bloccato l’entrata e nessuno poteva accedere o uscire senza il loro permesso“.

Ha raccontato Robert, un altro dei ragazzi presenti. Marco Manzi – che lavora al pub – ha affermato che il gruppo si è presentato al locale intorno a mezzanotte:

Nel pub c’erano circa 30 tifosi inglesi, la maggior parte avrà avuto un’età tra i 40 ed i 50. Erano clienti normali, ben educati. Poi, sono arrivati gli aggressori che indossavano caschi dello scooter, avevano il volto coperto e portavano dei sassi. Hanno iniziato a colpire i tifosi inglesi, alcuni sono scappati verso via dei Cappellari e lì uno è stato accoltellato… credo che si sia fatto molto male, ma non ho sue notizie“.

Ha testimoniato all’Independent. Valeria Fatoni, portavoce del San Camillo, ha raccontato di aver visto il ragazzo pieno di ferite di taglio alla testa e all’inguine e che aveva perso molto sangue.

Secondo le prime ricostruzioni, tutto è iniziato per via di un gruppo di ultras biancocelesti che, con i volti coperti con caschi da moto, hanno fatto irruzione nel locale in cui si erano incontrati gli inglesi; così, armati di spranghe e di cinte, hanno iniziato ad aggredire i tifosi del Tottenham e a distruggere il pub.

La maggior parte dei feriti ha un’età compresa fra i 20 ed i 60 anni e ha riportato ferite lievi – 2 sono stati accoltellati, di cui uno in condizioni gravi – che sono state medicate negli ospedali San Camillo, Santo Spirito e Fatebenefratelli. Le indagini sono, attualmente, in corso.

Commenti