In vacanza con la moto: come prepararsi al meglio

La vacanza in moto è ideale per scoprire il libertà il territorio

di Redazione 30 Giugno 2020 9:53

Finalmente è giunto il momento di programmare una vacanza, approfittando di qualche giorno libero oppure delle tanto agognate ferie decidendo di utilizzare la vostra moto per spostarvi, all’insegna della libertà e di tutto il piacere che solo le due ruote sanno regalare.

Percorrere delle belle strade, inerpicarsi su passi montani entusiasmanti o raggiungere amene località un po’ fuori dai percorsi turistici più affollati, sono senza dubbio tutti i vantaggi che il viaggiare in moto può regalare anche se, per godere appieno di tutto ciò, bisogna comunque amare davvero tanto la moto e rinunciare a qualche comodità tipica dei viaggi in auto.

A volte, però, tanti centauri si lasciano scoraggiare fin da subito, con l’idea della vacanza in moto che naufraga fin da subito a causa del timore di non essere capaci di percorrere molti chilometri sulle due ruote, della poca voglia di dover sottostare e resistere a condizioni climatiche avverse o dubbiosi sul fatto di avere un mezzo non adeguato, limitato nel trasportare dei bagagli.

Tuttavia, per superare questi momenti di lieve sconforto, basterà concentrarsi sull’organizzazione del viaggio e sulla preparazione del mezzo, fase che terrà lontani dubbi e perplessità concedendoci tutta quella serenità e rilassatezza di cui abbiamo bisogno.

I controlli da fare prima di mettersi in viaggio

La prima cosa da fare è fare un controllo completo del mezzo anche se revisionate la moto frequentemente e fate tutte le necessarie attività di manutenzione.

È indispensabile quindi effettuare check-up approfondito di motore, freni, sospensioni e pneumatici e, per quanto riguarda questo ultimi, considerare anche un bel cambio gomme moto soprattutto se il mezzo è stato fermo per lungo tempo. Optare per coperture di tipo quattro stagioni, capaci di garantire performance elevate in ogni situazione dell’asfalto (asciutto e bagnato) è sicuramente un’ottima idea quando si prepara la propria moto per un lungo viaggio.

Contestualmente alla parte meccanica va controllata anche tutta la parte elettrica relativa a luci, indicatori di direzione, clacson, illuminazione del quadro strumenti e tutto ciò che di elettrico ed elettronico è presente sulla moto.

Ovviamente assicuratevi di essere in regola con la revisione periodica obbligatoria della moto e con il pagamento di bolli e polizze assicurative: evitare qualsiasi tipo di intoppo di natura burocratica durante il viaggio, che potrebbe scaturire da controlli sulle strade, potrebbe fare la differenza tra una rilassante vacanza e una minata da pensieri e preoccupazioni.

Dopo i necessari controlli tecnici si dovrà passare alla fase organizzativa durante la quale si deciderà cosa portare con sé e, eventualmente, se non si possiedono già, acquistare dei bauletti o borse da viaggio per moto dove riporre i propri bagagli.

Quando si andranno a caricare i bagagli sulla moto bisognerà prestare particolare attenzione al bilanciamento dei pesi, in maniera tale da evitare rischi relativi a sbandamenti o mancanza di equilibrio durante il viaggio.

A tal proposito, nel caso il mezzo fosse fornito di sospensioni regolabili, queste vanno indurite per compensare il peso extra, soprattutto se poi si viaggia con un passeggero a bordo, magari rivolgendosi a un’officina di fiducia nell’eventualità non si sia in grado di fare queste regolazioni in autonomia.

Infine stilate un programma di viaggio prevedendo quando e dove fermarsi per fare rifornimento e sgranchirsi le gambe, organizzando le soste nei luoghi che ovviamente si è interessati a visitare e scegliendo strutture come hotel, B6B e case vacanze che abbiano la possibilità di un ricovero al chiuso per la vostra moto.

Tags: vacanze
Commenti