I dolci atteggiamenti dei gatti che nascondono malvage intenzioni

Non sempre il vostro amato felino nasconde le migliori intenzioni nei vostri confronti. Vediamo come e perché.

di Simona Vitale 6 marzo 2013 18:48

Sembra che al mondo ci siano due tipi di persone: quelli che adorano i gatti e quelli che, invece, li considerano creature “cattive”. Purtroppo per gli amanti dei gatti, la scienza sembra confermare le motivazioni di quel secondo gruppo.

Una ricerca ha rivelato che se anche il vostro adorato gattino fa un sacco di cose stravaganti e carine, in realtà nasconde cattive intenzioni. Cracked.com ci rivela quali sono:

1. Miagolano imitando un bambino.

gatti

I gatti hanno molti modi diversi di comunicare, ma il miagolio è quello più comune per richiamare l’attenzione e cercare di dire: “Ho fame”, “Dammi attenzione” o, anche, “Ho combinato un disastro. Vieni a pulire”. Tuttavia, lontani dal produrre il suono unidimensionale dell’abbaiare che i cani utilizzano per comunicare, i gatti sono equalizzatori stereo viventi in gradi di modificare la tonalità dei loro miagolii, manipolando gli esseri umani e inducendoli a fare ciò che essi vogliono.

Un recente studio ha dimostrato che le persone inconsciamente sanno notare la differenza tra i diversi miagolii dei felini, solo ascoltando delle clip audio tratte da felini diversi in situazioni diverse. I soggetti si sono imbattuti in suoni più o meno urgenti e meno piacevoli di un miagolio normale, proprio come piange un bambino quando ha fame. Infatti, ulteriori studi hanno dimostrato che il pianto di un gatto quando ha fame o vuole attenzione ha una somiglianza notevole con la frequenza del pianto di un bambino. Non è un caso: il gatto è un genio del male.

I gatti regolano le loro fusa e miagolano per includere questa frequenza nel suono, inducendo i padroni a rispondere ad esse in modo più rapido. Noi rispondiamo non solo perché il suono è fastidioso per noi, ma perché stimola anche il nostro istinto naturale per nutrire immediatamente tutto ciò che suona simile ai nostri figli, anche se coperti di pelliccia.

2. Lasciano i loro escrementi scoperti in segno di rivendicazione.

Gattino

Uno dei vantaggi principali del possedere un gatto anziché, ad esempio, un cane o un cavallo, è che tutti i gatti istintivamente lasciano i loro bisognini in ordinati e piccoli cestini per i rifiuti, eliminando la necessità di frequenti “passeggiate” e l’imbarazzo palpabile di trovarsi dinanzi alle persone armati di paletta e fogli di politene. I gatti istintivamente cercano di seppellire i loro escrementi.

Contrariamente a quanto si pensa, però, questo comportamento non viene da una mania di pulizia ossessiva-compulsiva di Palla di Neve, ma piuttosto rappresenta un retaggio evolutivo dei primi felini non addomesticati, che avevano predatori più pericolosi dell’aspirapolvere di cui preoccuparsi. Seppellire i propri escrementi impedisce ai felini di essere rilevati dai loro nemici. Non solo. Lo fanno anche per evitare di prevaricare sul gatto dominante del gruppo. Lasciare i propri escrementi scoperti sarebbe un atto piuttosto aggressivo. Quindi cosa dovete pensare quando il vostro gatto non si preoccupa di coprire i suoi bisognini? Sì, alcuni gatti intenzionalmente lasciano i propri escrementi scoperti o in luoghi ben visibili (ad esempio su uno zerbino o nel letto). Con ciò vogliono comunicarci di essere il membro dominante della famiglia e che quel territorio appartiene a loro.

3. Si sfregano contro di voi per dirvi che appartenete loro. 

Gatti

Per natura i gatti sono difficili da leggere. Non sono come i cani che saltellano di gioia quando ci si avvia alla porta per uscire o sgattaiolano via con vergogna quando vengono colti a mangiare la spazzatura. No, i gatti hanno imparato ad assumere un’espressione di indifferenza quasi sprezzante che sembrano indossare indipendentemente dal loro stato d’animo. Tuttavia, l’affetto di un gatto è evidente quando fa le fusa e strofina il suo volto e il corpo contro la vostra gamba. Una sorta di modo personale di abbracciare. Il problema sta nel fatto, però, che quando i gatti si strofinano contro i loro proprietari, ciò non ha nulla a che fare con l’affetto, ma del modo di un gattino di rivendicare voi come sua proprietà.

I gatti, come molti altri animali, hanno ghiandole che rilasciano feromoni principalmente utilizzati per comunicare con gli altri gatti su temi caldi come l’identità, la disponibilità sessuale e la proprietà territoriale. Le ghiandole più attive e importanti che un gatto utilizza per inviare questi messaggi sono situati sulla coda, su parte del corpo e del viso. Così, quando un gatto si strofina contro le gambe o il suo volto scorre lungo la vostra mano, sta impegnando queste ghiandole in modo da lasciare il suo profumo, unico nel suo genere, su di voi.

4. Imitano i serpenti per intimidirvi. 

Sguardo di un gatto

Chiunque abbia assistito ad uno scontro viscerale tra due gatti arrabbiati è intimamente consapevole dei rumori capaci di gelare il sangue che tali animali adorabili sono in grado di creare. Oltre al demoniaco “Mrrrroww” che sembra echeggiare dai meandri dell’inferno stesso, quando un gatto si sente minacciato, si scopre che cerca di imitare altri animali.

Nel momento in cui un gatto spinge le orecchie verso il basso, mette a nudo le sue zanne, strizza gli occhi e fischia, ricorda molto da vicino un altro animale che è naturalmente temuto ed evitato dalla maggior parte dei predatori: il serpente. E a quanto pare la somiglianza è del tutto intenzionale. I gatti, come molti altri animali, dalle farfalle agli uccelli, istintivamente utilizzano l’arte del mimetismo, al fine di meglio difendersi dagli attacchi. Poiché la maggior parte degli animali ha una naturale paura dei serpenti velenosi, un sibilo improvviso, accompagnato da uno spruzzo di saliva proveniente da un testa che ricorda la forma di un pitone,  inviterà anche il cacciatore più determinato e sanguinario a pensarci due volte prima di farsi avanti. Ciò vale anche per voi. Attenzione.

5. Si sbarazzano dell’odore degli esseri umani. 

Gatto che si lecca il naso

I gatti sono animali così puliti non è vero? Leccano sempre la loro pelliccia e si lavano da soli. In realtà, se dopo averlo accarezzato a lungo, il vostro amato gattino si lecca non è per un innato senso di pulizia, quanto per togliersi il vostro odore di dosso. I gatti hanno delle ghiandole che vengono stimolate quando si tira la loro pelliccia e dalle quali trasuda il loro odore. Leccare la pelliccia stimola quelle ghiandole facendo in modo che il loro odore copra il vostro. Sarebbe come se, dopo che ogni volta avete abbracciato la vostra mamma, lei subito sia corsa giù a farsi una doccia.

6. Vi portano a casa animali morti per dimostrarvi come si caccia.

Gatto con topo

I gatti amano uccidere. I topi, gli uccelli e le caviglie a vista si trovano spesso ad essere prede inconsapevoli di una delle poche specie animali sulla Terra che uccide apparentemente per divertimento. Così, molti proprietari di un gatto hanno anche avuto il piacere morboso di vedere il loro felino rientrare a casa con la carcassa sanguinante di un uccello. Perché l’ha fatto?

La maggior parte delle persone che ha un gatto vi dirà che essi sono cacciatori istintuali e che, anche quando sono sazi di conserve di tonno, avranno la voglia di abbattere un passero che vola basso, se si presenta l’occasione, solo per divertimento. Sebbene sembri perfettamente logico, questo presupposto è leggermente errato e rappresenta solo metà della storia.

L’uccello morto, apparentemente come regalo avvolto in piume arruffate, non è in realtà un’offerta al proprio padrone, ma è per lo più un esercizio di allenamento. Quando il vostro Fluffy lascia cadere il cadavere di turno sulla vostra scarpa, sta a significare che ha notato la vostra spaventosa mancanza di abilità di caccia e l’incapacità di catturare il cibo. Sta cercando di insegnarvi, come avrebbe fatto uno con uno dei suoi gattini, a nutrirvi.

Oltre 1000 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti