Finlandia, cecchino 18enne spara su folla. Morte 2 persone

Una nuova tragedia sconvolge la penisola scandinava a quasi un anno dalla strage che devastò la Norvegia lo scorso 22 luglio.

di Simona Vitale 26 Maggio 2012 12:27

Mentre ancora non si affievolisce il ricordo della strage compiuta in Norvegia da Anders Behring Breivik lo scorso 22 luglio,che ha provocato la morte di 77 persone, la penisola scandinava viene sconvolta da una nuova tragedia. Un ragazzo di 18 anni è stato arrestato per la sparatoria in cui ha perso la vita una ragazza anch’ella 18enne a Hyvinkaa,  nel sud della Finlandia, ad una cinquantina di chilometri da Helsinki. Dopo alcune ore di agonia è morto anche un  ragazzo, giocatore della squadra locale di baseball, Hyvinkaan Tahko, che proprio venerdì aveva vinto un match.

Il 18enne sembra che abbia aperto il fuoco sulla folla da sopra un tetto, ina zona densa di negozi e ristoranti. Oltre ai due giovani morti sono rimaste ferite anche altre 7 persone, tra cui un agente di 23 anni  in gravi condizioni, secondo quanto riportato dalla BBC. Alcuni dei feriti appartenavano alla stessa squadra del ragazzo deceduto e, dalle prime indagini, sembra che la squadra fosse nel mirino del killer. Alcuni dei feriti sono stati ricoverati nell’ospedale locale e altri, invece, sono stati portati in strutture della capitale. Il giovane, in tuta mimetica e con giubbotto antiproiettile, secondo quanto riportato da alcune fonti, non ha opposto resistenza all’arresto. “È stato trovato con due armi, tra cui un fucile da caccia. È stato catturato appena fuori dalla città cinque ore dopo” ha detto l’ispettore capo Markku Tuominen, che cura le indagini. Il diciottenne non ha precedenti penali né il porto d’armi.

Ancora sconosciute le cause che hanno spinto il 18enne ad aprire il fuoco sulla folla. La Finlandia è stata spesso teatro di stragi: dal 2000 ben 33 persone sono state uccise in sparatorie all’interno di scuole o centri commerciali. Nel novembre 2007 uno studente di 18 anni uccise otto persone in un liceo vicino Helsinki, per poi togliersi la vita. Nel settembre 2008 un ragazzo di 22 anni uccise 10 persone nel villaggio di Kauhajoki prima di spararsi. Nel dicembre 2009, infine, un uomo si suicidò dopo aver ucciso l’ex fidanzata ed altre 4 persone in un centro commerciale.

Commenti