Ferrovie dello Stato e Comitato Italiano Paralimpico insieme contro la disabilità

Dal 20 al 23 novembre alla stazione Roma Tiburtina si terrà il Festival della Cultura paralimpica, frutto della collaborazione tra Comitato Italiano Paralimpico e Ferrovie dello Stato.

di Redazione 8 novembre 2018 18:24
Ferrovie dello Stato e Comitato Italiano Paralimpico insieme contro la disabilità

Ferrovie dello Stato e Comitato Italiano Paralimpico insieme contro la disabilità

Dal 20 al 23 novembre alla stazione Roma Tiburtina si terrà il Festival della Cultura paralimpica: quattro giornate di dibattiti, mostre, film, libri, storytelling, spettacoli, dedicati allo sport paralimpico e alla sua capacità di contagiare virtuosamente il costume e la società italiana.

Nella giornata inaugurale, il 20 novembre, la Rai presenterà un documentario sulla storia del movimento italiano paralimpico con immagini e interviste inedite.

L’iniziativa è il frutto di una collaborazione avviata dal Comitato Italiano Paralimpico (CIP) e Ferrovie dello Stato Italiane, formalizzata attraverso un Protocollo d’Intesa sottoscritto a Roma, nella sede della Rai di Viale Mazzini, nel giorno in cui è stato presentato il Festival. All’evento hanno partecipato l’Amministratore Delegato e Direttore Generale del Gruppo FS Italiane Gianfranco Battisti e il Presidente CIP Luca Pancalli.

È proprio la Stazione – in questo caso Roma Tiburtina, hub ferroviario frequentato ogni anno da circa 50 milioni di persone – il simbolo dell’inclusività, il luogo in grado di evocare valori come l’integrazione e la sostenibilità. Le mostre, le proiezioni e i dibattiti avranno un focus sullo sport paralimpico, la disabilità e lo sport inteso come strumento di inclusione sociale.

L’accordo è il proseguimento della collaborazione avviata nel 2017 in occasione della presentazione degli “Ambasciatori dello Sport Paralimpico” del CIP. Iniziativa, sostenuta da FS Italiane, che vede gli atleti più rappresentativi del movimento paralimpico italiano impegnati a promuovere nelle scuole, nelle Unità spinali ospedaliere e in altri contesti pubblici, lo sport come strumento di promozione culturale e di integrazione sociale.

L’impegno del Gruppo Ferrovie dello Stato è di porre il viaggiatore, inteso prima di tutto come persona, al centro attraverso lo sviluppo della mobilità collettiva integrata e il rilancio del sistema ferroviario regionale.

Il Gruppo FS Italiane è da tempo impegnato attraverso le società operative Rete Ferroviaria Italiana e Trenitalia, a garantire l’accessibilità nelle proprie stazioni e a bordo dei propri treni, alle persone a ridotta mobilità e con disabilità. A tal proposito, dal 2016 sono stati investiti circa 500 milioni di euro, in 100 stazioni. Inoltre, tutte le nuove stazioni ferroviarie sono progettate e realizzate nel rispetto degli standard europei, per garantire condizioni di accesso ai treni anche alle persone a ridotta mobilità e con disabilità, come previsto dalle Specifiche Tecniche per l’Interoperabilità (STI).

“Il Gruppo FS vuole garantire – ha sottolineato Gianfranco Battisti – un sistema di accessibilità che permetta a chiunque di spostarsi liberamente andando incontro a quelli che sono i bisogni delle persone a ridotta mobilità”.

Nel corso della manifestazione, gli atleti paralimpici – fra cui Bebe Vio, Alex Zanardi, Oney Tapia, Nicole Orlando, Monica Contrafatto, Martina Caironi, Daniele Cassioli, Oscar De Pellegrin, Annalisa Minetti – si confronteranno con tante personalità del mondo del giornalismo, dello spettacolo, dello sport e delle istituzioni.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti