Distrugge negozio con una spada

L'uomo, un cittadino romeno, di fronte al rifiuto di fornirgli birra, ha fatto a pezzi un negozio di alimentari con una spada simile a quella dei samurai.

di Enzo Mauri 10 Maggio 2012 9:42

Brutta avventura per un cittadino del Bangladesh gestore di un negozio di alimentari a Roma, alle prese con un romeno 32enne ubriaco. Quest’ultimo ieri sera è entrato nel negozio pretendendo di consumare birra, di cui il locale è sprovvisto per mancanza di licenza per la vendita di alcolici. Di fronte al rifiuto del 20ennne titolare, l’uomo è uscito per poi fare subito ritorno brandendo una spada a doppia lama.


Ne è nata una colluttazione tra un dipendente e lo stesso titolare dell’esercizio commerciale sito in via Emilio Treves a San Basilio. Il cittadino romeno, trasformatosi in furia umana ha iniziato a calare fendenti a destra e a manca facendo letteralmente a pezzi il locale, inoltre sotto la minaccia della spada lunga circa un metro del tipo usata dai samurai, ha preteso che gli fosse consegnato l’incasso.

 
A questo punto sono intervenuti i Carabinieri del Nucleo Radiomobile allertati dal titolare al 112 che hanno ammanettato il romeno trovandogli in tasca anche un coltello. L’uomo è stato condotto nel carcere di Regina Coeli con l’accusa di danneggiamento, lesioni e tentata rapina. Le vittime hanno riportato ferite non gravi, mentre i danni al negozio sono ingenti.

Commenti