Detox digitale, i consigli da seguire

I consigli degli esperti della University of Southern California

di fabiana 13 aprile 2018 9:00
detox digitale

Ossessionati dallo smartphone e impossibilitati a restarne lontani anche per pochi minuti? Forse avete bisogno di un vero e proprio detox digitale, una sorta di “disintossicazione digitale” come suggeriscono i ricercatori della University of Southern California (Usc): i dati parlano chiaro confermando che dall’anno 2000 il numero di ore settimanali trascorse online è arrivato in media a 23, 6.

Forse veramente troppe e forse è arrivato il momento di riappropriarsi della propria autonomia sganciandosi dall’idea di sentirsi tagliati fuori. Ecco i consigli degli studiosi e di Julie Albright, docente di psicologia presso l’Usc Dornsife College of Letters, Arts and Sciences.

1. Controllare il telefono consapevolmente e controllare le proprie emozioni: quando si prende in mano il telefonino per controllarlo, è bene non agire automaticamente. È bene chiedersi perché si stia compiendo questo gesto ed è bene essere consapevoli: insomma è noia o sensazione di essere tagliati fuori?

2. Pianificare il proprio tempo: è bene pianificare il tempo da trascorrere online. È bene offrirsi una ‘programmazione’ utilizzando app o siti e limitare il numero di volte in cui si controlla il proprio telefono a una volta ogni 15 minuti, poi una volta ogni 30 minuti e così via.

3. Non usare i cellulari durante i pasti: è bene cercare di tenere lontani i dispositivi digitali anche durante i pasti senza distrarsi e concentrandosi sulla compagnia a tavola.

4. Ricaricare il telefono in un’altra stanza: un gesto semplice che consente di  riconnettersi con il corpo, la mente e se stessi e non essere in stato continuo di di iperstimolazione.

photo credits | instagram

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti