Scoperto antichissimo cratere formato da un meteorite (FOTO)

Diversi gli elementi che inducono a pensare che il Decorah Impact Structure sia stato originata da un impatto circa 470 milioni di anni fa.

di Simona Vitale 10 marzo 2013 16:04

Sepolto sotto le rocce, la sporcizia, gli edifici e le strade della città di Decorah, nello Iowa, giace un cratere formato da un meteorite circa 470 milioni di anni fa. A differenza dei crateri butterati sulle superfici della Luna e di Marte, questo cratere non può essere visto guardando verso il basso sulla superficie terrestre, almeno non dall’occhio umano.

Tuttavia, recenti indagini aeree, volte principalmente ad ottenere un quadro più preciso dei minerali che si trovano sotto la regione,  hanno permesso di ottenere un’immagine della struttura del cratere con strumenti che rilevano le variazioni di gravità di diversi tipi di roccia, nonché la loro capacità di condurre elettricità.

Le immagini fornite provano che esso è un cratere da impatto. Il cratere, conosciuto come Decorah Impact Structure, è stato scoperto durante un’operazione di carotaggio (esame di cilindri di sedimenti perforati fuori dal terreno) del 2008-2009 fatta dagli scienziati con lo Iowa Geological and Water Survey. Hanno così trovato un’unica unità di scisto, sotto e vicino Decorah.

Lo scisto ha formato un “bacino bello circolare” di circa 3,4 miglia (5,5 km) di larghezza, secondo quanto riferito da Robert McKay, un geologo presso lo Iowa Geological Survey. Ciò rende il cratere di Decorah grande circa quattro o cinque in più del famoso Meteor Crater dell’Arizona.

A confermare che il cratere sia stato provocato dall’impatto di un meteorite vi sono diversi elementi, tra cui spicca individuazione di quarzo scioccato in uno strato di breccia al di sotto del scisto. La breccia è un tipo di roccia composta da frammenti di altre rocce cementati tra loro da una grana più fine. Il quarzo sconvolto trovato all’interno di questa breccia è considerato prova dell’impatto, secondo Paul Bedrosian, di U.S. Geological Survey.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti