Blackout a Cuba, in milioni al buio

La gente ha lasciato le proprie abitazioni, a causa del caldo insopportabile fra le mura domestiche.

di Elena Arrisico 10 Settembre 2012 12:24

Due terzi di Cuba è stata coinvolta in un blackout, che ha lasciato al buio milioni di persone. Il blackout è avvenuto la notte scorsa in quasi tutta l’isola, compresa la capitale L’Avana.

La mancanza di corrente elettrica pare sia stata causata da un guasto su una linea dell’alta tensione; a riferirlo è stata la compagnia elettrica nazionale, l’Electric Union. Il malfunzionamento delle linee elettriche dell’alta tensione ha avuto luogo tra le province di Ciego de Avila e Santa Clara.

L’avaria – dovuta ad un errore di trasmissione – è iniziata intorno alle 20:00 di ieri sera – ora locale, le 2:00 di oggi in Italia – e ha coinvolto 10 delle 15 province cubane, nel centro e nell’ovest del paese. Gli abitanti di Pinar del Rio, Artemisa, L’Avana, Mayabeque, Matanzas e Cienfuegos sono rimasti completamente al buio.

La compagnia elettrica nazionale ha fatto sapere che è stata aperta un’inchiesta per indagare a fondo sulle cause dell’accaduto. Nella capitale, la situazione è rimasta abbastanza tranquilla, anche se parecchie persone hanno abbandonato le proprie case, decidendo di passare la notte all’aperto a causa del caldo insopportabile. La luce è tornata dopo quasi 4 ore, solo in alcune zone.

Secondo le autorità locali, questo è stato uno dei peggiori blackout avvenuti negli ultimi anni nell’arcipelago delle Antille.

Commenti