Affiliate Summit West 2020, un evento incredibile che si è svolto a Las Vegas

Un evento di grande spessore, dove si è discusso, tra l'altro, delle differenze che intercorrono tra marketing di affiliazione e marketing classico

di Giovanni Ugolino del Monferrato 1 Febbraio 2020 15:45

Un parterre d’eccezione, visto che all’Affiliate Summit West 2020 erano presenti oltre 6000 rivenditori di affiliati. Una manifestazione che ha ottenuto un successo ancora una volta clamoroso e che si è svolta dal 27 al 29 gennaio presso l’Hotel Paris, a Las Vegas.

C’era veramente di tutto: per chi ama il mondo del marketing un’occasione più unica che rara per fare rete, conoscere aziende e prendere spunti e suggerimenti da sfruttare poi nella propria attività. Tra workshop, simulatori di tavole da surf, gli hub di networking a tema, la verticale Meetup, le tavole rotonde, sessioni chiave, contenuti straordinari, il Meet Market, i workshop AM Days e la sala mostre, non ci si è di certo annoiati.

All’edizione 2020 era presente anche un’eccellenza del settore come l’azienda italiana Cookies Factory, che è stata citata dal Sole 24 Ore al 26esimo posto tra le aziende italiane che hanno fatto crescere di più il proprio fatturato nel periodo che va dal 2015 al 2018. Il tasso di crescita di Cookies, che si occupa di pubblicità e marketing, è stato pari al 98,37%, ma anche la chiusura del 2019 e un 2020 che sarà ricco di investimenti non fanno altro che testimoniare come si stia muovendo benissimo sul mercato questa azienda.

L’hacking dell’algoritmo di Facebook

L’hacking all’algoritmo di Facebook ha rivestito un ruolo di primo piano in un gran numero di workshop. Particolarmente importante è stato l’intervento di Tim Burd, co-founder di Adleaks. Il suo keynote, infatti, è stato in grado di decostruire l’algoritmo di Facebook, in maniera tale che fosse di più facile comprensione. Ha parlato di come coprire le varie offerte, del CTR, di come posizionare gli annunci, del tipo di creatività, dei punteggi di qualità e di tanti altri aspetti molto interessanti. Burd ha mostrato, passo dopo passo, come funziona il suo keynote per l’hacking all’algoritmo di Facebook e come sfruttarlo in maniera redditizia. Tante indicazioni che sono tornate certamente molto utili per tutti coloro che, quotidianamente, si approcciano con la pubblicazione di annunci pubblicitari su Facebook oppure su un’altra piattaforma social come Instagram.

Quante novità!

Nel corso dell’ultimo triennio, l’agenzia che fa parte di Amber e Alona è stata in grado di produrre qualcosa come oltre 63 milioni di dollari di vendite front-end, lavorando anche con colossi come Agora, Clickbank e Chilipad, giusto per citarne qualcuno. Molto interessanti gli interventi di Amar Spears e Alona Rudnitsky, i due co-founder di East 5Th Avenue.

Si è discusso, quindi, delle differenze che intercorrono tra marketing di affiliazione e marketing classico, finendo per creare fin troppa confusione sull’argomento. Esattamente come gran parte delle cose, però, la verità, in fin dei conti, sta esattamente in mezzo. Sì, dal momento che il marketing di affiliazione non si può affatto definire scomparso, anzi. È bene sottolineare, al tempo stesso, come un numero di aspetti sempre più diffuso di tale modello stia finendo in quello che un gran numero di addetti ai lavori hanno definito il regno del marketing classico.

Altri spunti molto interessanti sono arrivati dal settore imprenditoriale e dalla storia di Rent the Runway. Sono in tanti, infatti, a chiedersi come sia stato possibile che Rent the Runway sia passato da un’idea piuttosto basica ad una società da oltre 1 miliardo di dollari che sta rivoluzionando un intero settore. Ogni imprenditore, infatti, può trovare un gran numero di spunti e di idee proprio dalla storia di Rent the Runway, per provare a rendere più veloce la crescita della propria attività.

Da questo punto di vista, si è parlato sempre più di frequente, con l’intervento di Jenny Fleiss, co-founder di Rent the Runway, e di come riuscire a trovare delle informazioni e dei dati molto preziose sui clienti. Al tempo stesso, è interessante comprendere come poter trovare insegnamenti dalle strategie di marketing più importanti in tutto il mondo, così come essere in grado di creare un rapporto e un legame molto importanti con i clienti, in maniera tale da realizzare, in pratica da zero, un marchio che possa avere la capacità di sconvolgere il mercato.

Già fissata la prossima edizione dell’Affiliate Summit West, che si svolgerà sempre a Las Vegas dal 2 al 4 gennaio 2021, ma in una location differente, visto che l’evento si sposterà al Caesars Forum Conference Center.  Da notare come ci sarà un’altra occasione per fare ancora più rete in ambito marketing, ovvero l’Affiliate Summit Europe 2020, denominato ASEURO20, in cui la line-up di relatori sarà composta esclusivamente da esponenti del gentil sesso. Un messaggio molto importante per combattere qualsiasi tipo di stereotipo nel mondo del lavoro. ASEURO20 sarà una manifestazione a dir poco rivoluzionaria per quanto riguarda l’industria europea del marketing di affiliazione, con un numero di aziende ancora più alto, alla ricerca di fornitori migliori e con un parco tecnologie di tutto rispetto.

Commenti