Accoltellato figlio del tenore Del Monaco: è gravissimo, fermata la moglie

Il figlio dello scomparso tenore Mario Del Monaco, Claudio, è stato accoltellato ieri sera a Jesolo. Raggiunto da due fendenti al petto, è stato operato e ora si trova in fin di vita. La polizia ha fermato la moglie, trovata sporca di sangue e in stato confusionale.

di Massimiliano Dramis 29 Dicembre 2011 15:16

Ancora una tragedia familiare. Stavolta la vittima è un noto figlio d’arte: Claudio Del Monaco, regista e attore lirico, figlio del celebre  tenore trevigiano Mario. Il 64enne trevigiano è in pericolo di vita. E’ stato colpito al petto ieri pomeriggio, in un appartamento vicino  piazza Torino a Jesolo, in provincia di Venezia. Almeno quattro i  fendenti inferti dalla moglie, la cantante lirica Daniela Werner di 35 anni, di nazionalità tedesca, subito fermata dalla polizia. Uno, dei quattro colpi portati dalla donna hanno quasi raggiunto il cuore dell’attore trevigiano. Anche la donna è stata colpita da una coltellata, ma con danni meno gravi.

Secondo le prime ricostruzioni, intorno alle 15 di ieri è scoppiata la lite nell’appartamento di via Altinate 104, di proprietà di Donella Del Monaco, cantante e cugina di Claudio. La coppia, che era sposata da cinque anni,era lì da alcuni giorni, per trascorrere le vacanze di Natale. Il litigio è sfociato in un bagno di sangue.  La donna,  dopo aver lasciato il marito  in fin di vita è uscita di casa, ferita e in stato confusionale. Alcuni  vicini hanno sentito le urla e dato l’allarme. Sul posto oltre la polizia, è intervenuto il personale del Suem.  L’uomo è stato trovato in un bagno di sangue, traportato inizialmente all’ospedale di San Donà e ricoverato in gravi condizioni, poi elitrasportato d’urgenza all’ospedale di Mestre in prognosi riservata dopo che i medici lo hanno suturato in vari punti del corpo. Infine è stato trasportato all’ospedale di Treviso dove alle 18 è entrato in sala operatoria sotto i ferri del primario di Cardiochirurgia, Elvio Polesel. Ora è ricoverato in condizioni stabili in prognosi riservata nella terapia intensiva di cardiochirurgia.

La donna è stata trovata sotto shock in piazza Milano, nella manica del cappotto nascondeva un coltello da cucina di circa 20 centimetri. È stata presa in consegna dagli agenti del commissariato, poi trasferita all’ospedale,  senza rispondere alle domande degli inquirenti. Nel tardo pomeriggio è stata portata in sala operatoria per un intervento di sutura delle ferite riportate, comunque non gravi. Poco lontano, è stato trovato anche un coltello per tagliare il pane, ancora più lungo di quello nascosto nella manica, sul quale sono in corso ulteriori indagini.

La donna è in stato di fermo, piantonata in ospedale, accusata di tentato omicidio. Gli ulteriori interrogatori sono rimasti senza esito. Lei non ha proferito parola,  al momento non si escludono motivi passionali o di natura finanziaria.

Tags: jesolo · lite
Commenti