Professoressa allatta la figlia in aula, scoppiano le polemiche

Adrienne Pine, docente presso l'American University di Washington DC, aveva portato la piccola con sé perché malata, ma non voleva rimandare la lezione.

di Simona Vitale 13 settembre 2012 14:48

Una professoressa universitaria che allattato al seno il suo bambino malato durante le lezioni è ora letteralmente “scioccata e infastidita” dalla scia di polemiche e discussioni che l’episodio ha provocato tra gli studenti e la generale opinione pubblica. Molte persone, tra cui alcuni studenti, hanno ritenuto l’allattamento al seno come uno scenario di distrazione e hanno chiesto il perché un insegnante dovrebbe portare un bambino sul proprio luogo di lavoro, in primo luogo.

Adrienne Pine, professoressa di antropologia presso l’American University di Washington DC, dice di aver portato la figlia malata in classe, due settimane fa, perché  non voleva annullare la prima lezione di “Sex, Gender, and Culture”Durante la lezione di 75 minuti, la bambina ha “strisciato sul pavimento della sala conferenze … la madre ha estratto una graffetta dalla bocca della piccola… e l’ha portata via da una presa elettrica“, secondo quanto raccontato dal Washington Post.

Alcuni giorni dopo, l’incidente è finito nel giornale studentesco. Adrienne Pine, che ha rifiutato di commentare ai media locali, ha scritto in un blog, quello che è stato lo “shock” provocato dal fatto di aver nutrito una bambina di pochi mesi di fronte a una stanza piena di 40 studenti universitari e che viene visto come non appropriato o professionale.  “Dubito che qualcuno abbia visto il mio capezzolo, perché sono abbastanza brava a coprirlo”, Pine ha scritto. “Sono rimasta scioccata e seccata che quest’episodio venga considerato degno di nota”. Dopo aver accusato il giornale universitario di avere un pregiudizio anti-donna, ha anche chiesto “Gli studenti universitari hanno davvero bisogno di essere protetti in modo da non vedere una cosa che faccio quando viaggio con i mezzi pubblici quasi tutti i giorni?”

Essendo una madre single e con un reddito limitato, la professoressa non può permettersi una babysitter a tempo pieno e non aveva potuto lasciare la piccola all’asilo perché malata. Ma gli studenti, che hanno immediatamente raccontato la vicenda su Twitter, di dividono tra coloro che comprendono la necessità della prof e coloro che invece continuano a giudicare il suo comportamento come poco professionale.

L’American University ha fatto sapere in una nota che “non ha una politica che affronta in modo specifico l’allattamento al seno. Siamo guidati dalla legge federale e da quella del DC, che non vieta o non consente l’allattamento al seno in alcuni ambienti“, sebbene abbia giudicato poco professionali le asserzioni fatte dalla docente sul suo blog.

Oltre 300 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti