Allatta il suo bambino in Tribunale: cacciata dall’aula

Cacciata fuori dal Tribunale solo perché stava allattando suo figlio, che nell'attesa, ha iniziato a piangere in quanto era affamato. Il caso è andato in televisione e ha fatto il giro del Web.

di Daniela Caruso 15 Novembre 2011 14:23

A quanto pare, allattare un bambino è qualcosa di cui vergognarsi – almeno secondo un giudice distrettuale del tribunale. Natalie Hegedus, una donna residente in Michigan e madre di un bambino di cinque mesi, è stata cacciata fuori da un’aula di Tribunale, semplicemente perché stava allattando al seno il proprio piccolo. La donna è uscita dalla struttura umiliata e in lacrime. La donna ha spiegato ciò che le è successo sul forum Baby Center e ha detto che ha solamente portato il neonato in tribunale, in primo luogo perché aveva un’infezione all’orecchio. Nell’attesa, il bambino ha iniziato a piangere perché aveva fame e così ha deciso, naturalmente, di allattarlo. Hegedus ha aggiunto, inoltre, che è vero il fatto che i suoi seni erano interamente scoperti, ma che, proprio per questo, si era appartata.

L’ufficiale giudiziario ha notato l’intera scena e per questo ha ritenuto opportuno cacciare la donna e il bambino fuori dall’aula, perché il comportamento della mamma non era consono all’ambiente in cui si trovava. La donna, però, ha risposto pubblicamente a quanto le è stato fatto mediante WoodTv, dove spiegato le sue ragioni: “Mio figlio è malato e ho iniziato ad allattarlo, solo perché ho notato che avesse fame. Tutto questo non è illegale e nemmeno lo trovo inopportuno”. Nel forum di BabyCenter sono subito arrivati tantissimi commenti di sostegno da parte di genitori che condividono l’atteggiamento avuto dalla scrupolosa madre. L’allattamento pubblico è legale per tante mamme, ma anche per la legge, visto che non c’è alcuna norma che lo vieta.

La storia, finita sia in tv che sul Web, ha avuto un’eco abbastanza diffusa, che non è molto piaciuta al giudice capo, il quale tiene a precisare che non ha intenzione di difendere il giudice che ha impedito l’allattamento nell’aula di tribunale, ma che la risonanza che ha avuto questo semplice fatto di vita quotidiana rappresenta “un abuso dell’era dell’informazione. Un paio di frasi scambiate fra i due sono diventate un caso nazionale“, ammettendo che non è la prima volta che un fatto del genere accade in tribunale: nel mese di agosto 2010 una donna, a Crawford County, è stata allontanata dall’aula mentre allattava suo figlio.

[poll id=”2″]

Tags: tribunale
Commenti