Presidenziali USA, Rick Santorum sospende la campagna elettorale

Spazio dunque a Mitt Romney per la candidatura del partito repubblicano, sebbene abbia conquistato solo il 60% dei delegati.

di Simona Vitale 10 aprile 2012 22:18

Colpo di scena nella corsa alla Casa Bianca. Rick Santorum ha annunciato la sospensione della propria campagna elettorale. Il candidato repubblicano lascia dopo le 3 sconfitte subite la scorsa settimana e soprattutto dopo il ricovero in ospedale della figlia Bella, ricoverata già due volte nel corso di questa campagna elettorale. Ricordiamo che la piccola, di 3 anni, soffre di una rara anomalia cronosomica, la cosiddetta sindrome di Edwards, che ritarda pesantemente lo sviluppo cerebrale.

L’uscita di Santorum assicura ovviamente l’ascesa di Mitt Romney, ex Governatore del Massachusetts, la nomination del partito repubblicano, sebbene per il momento abbia conquistato soltanto il 60% dei delegati necessari. In una dichiarazione, Romney si congratula con l’avversario storico.

“Il Sen. Santorum è un concorrente in grado e degno, e mi congratulo con lui per averlo incontrato durante la campagna” ha dichiarato Romney. “Ha dimostrato di essere una voce importante nel nostro partito e della nazione. Entrambi sappiamo abbiamo cercato di risolvere guasti e problemi degli ultimi 3 anni, impostando l’America sulla via della prosperità”.

Ricordiamo che Santorum è stato oggetto di aspre critiche per il suo ultraconservatorismo, che lo ha portato a criticare ferocemente il mondo dell’industria pornografica, inneggiando alla sua abolizione qualora fosse diventato il candidato repubblicano alla Presidenza. Altrettanto irruenta è stata la risposta del mondo dell’eros che ha realizzato un video, nel quali attori pornografici, invitavano a non votare il “bigotto” Santorum. Missione compiuta, sebbene per altri motivi.

5 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti