Biglietto gratuito Interrail, come partecipare al progetto

Biglietti gratuiti per i 18enni con il progetto 'DiscoverEU

di fabiana 13 giugno 2018 10:00

Biglietti gratuiti Ue per viaggiare e partire alla scoperta dell’Europa e del suo inarrivabile patrimonio culturale: la possibilità viene offerta dal sito internet dedicato che consente ai ragazzi di 18 anni di partire e scoprire l’Europa.

L’opportunità viene riserva ai 18enni che sono nati nel lasso di tempo compreso fra il  2 luglio 1999 e il primo luglio 2000 incluso: potranno candidarsi per partecipare a ‘DiscoverEU’, la nuova iniziativa europea nata sulla falsariga del programma Interrail. L’iniziativa è destinata a 15mila giovani fortunati che otterranno un pass gratuito per poter viaggiare da 1 a 30 giorni in massimo 4 paesi dell’Unione europea. Una bella opportunità anche se è necessario essere molto veloci: le candidature si sono aperte nella giornata di martedì 12 giugno e c’è tempo fino al prossimo 26 giugno per poter partecipare all’iniziativa.

Ovviamente è necessario partecipare attivamente e guadagnarsi il biglietto di accesso: è necessario rispondere ai test sulla cultura europea che verranno appositamente preparati dalla Commissione Ue e sperando di poter partire fra il 9 luglio e il 30 settembre 2018. A essere privilegiati come mezzi di trasporto saranno i treni e sarà possibile poter viaggiare da soli o in alternativa in gruppo.

Dopo la prima fase di candidature sarà possibile poter inviare la propria candidatura nella seconda fase del progetto che partirò dal prossimo settembre.

Ma quali saranno le spese effettivamente coperte? L’Ue provvederà a coprire in pratica le spese di viaggio, solo ed esclusivamente. Tutti gli altri costi, inclusi anche vitto e alloggio saranno invece a totale dei  partecipanti e delle famiglie, ma l’opportunità resta interessante. Sono previsti però dei rimborsi extra,  ma solo ed esclusivamente per i disabili.

Su iniziativa del Parlamento europeo, l’Ue ha stanziato una quota pari a 12 milioni di euro per una prima iniziativa pilota e che potrebbe eventualmente entrare a far parte successivamente anche del programma Erasmus.

photo credits | instagram

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti