È un omaggio a Venezia la nave costruita da Fincantieri per la Cina

L’Ad Giuseppe Bono: per noi Costa Venezia è l’emblema di ciò che sappiamo fare e dove intendiamo arrivare.

di C. S. 28 febbraio 2019 21:45
Costa Venezia Fincantieri Cina

È un omaggio a Venezia. La grande “lobby” ricorda piazza San Marco e in posizione centrale c’è una colonna sormontata dal leone; gli spazi del teatro di bordo in velluto rosso e stucchi dorati richiamano lo stile de La Fenice. Inoltre non mancano gondole e camerieri con magliette a righe. I ristoranti principali ricalcano la tipica architettura delle calli e dei campi veneziani.

Si presenta così al suo interno Costa Venezia, che Fincantieri ha ufficialmente consegnato oggi a Monfalcone al Gruppo Costa.

É stata pensata e costruita interamente per il mercato cinese. La struttura interna, l’arredamento la gastronomia e i negozi porteranno gli ospiti alla scoperta della cultura, dello stile di vita e delle eccellenze italiane.

Costa Venezia è la prima nave di Costa Asia, brand di Costa Crociere. È un gioiello di stile ma al tempo stesso la più grande innovazione introdotta da Costa nel mercato cinese dal 2006, anno in cui la compagnia è entrata per prima al mondo nel mercato locale. Con una stazza di 135.500 tonnellate lorde, una lunghezza di 323 metri e una capacità di oltre 5.100 ospiti, Costa Venezia è inoltre la più grande nave da crociera di Costa in Cina.

Costa Venezia Fincantieri Cina

Alla cerimonia di consegna, oltre ai vertici di Fincantieri, erano presenti il Ministro dell’Interno e Vice premier Matteo Salvini, il Vice Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Edoardo Rixi, e numerose autorità politiche locali.

“Per noi Costa Venezia – ha dichiarato l’Amministratore Delegato di Fincantieri Giuseppe Bono – è l’emblema di ciò che sappiamo fare e dove intendiamo arrivare, ma è anche il prodotto della partnership storica con il Gruppo Carnival e con Costa Crociere, che esalta la tradizione della manifattura e delle capacità italiane proiettandole verso altri confini”.

Bono ha poi aggiunto: “Come leader consolidato di settore, il nostro contributo all’industria crocieristica, tra unità consegnate e quelle in ordine, si porterà nei prossimi anni a 143 navi, con un passeggero su tre che viaggerà sui nostri gioielli. Non appena “Costa Venezia” entrerà in servizio in Cina, mettendo in mostra anche in un mercato ancora inesplorato quello che siamo capaci di realizzare, sono certo che si aprirà un nuovo capitolo della storia di successo di Fincantieri”.

In merito al cambio dei vertici di Fincantieri, proprio oggi l’ad Bono ha incassato il sostegno del vicepremier Matteo Salvini, che a Monfalcone ai giornalisti ha dichiarato: “Squadra che vince non si cambia. Fincantieri è una squadra che vince e non si cambia”.

Nei giorni scorsi anche l’amministratore delegato della Cassa depositi e prestiti Fabrizio Palermo, che controlla Fincantieri, aveva confermato che l’ad Bono rimane al suo posto: “Fincantieri è una realtà importante del Paese su cui ho avuto l’onore di lavorare contribuendo con Giuseppe Bono a sviluppare e trasformare in gruppo internazionale”.

Domani, 1 marzo, a Trieste si terrà la cerimonia di battesimo di Costa Venezia, è prevista l’esibizione acrobatica delle Frecce Tricolori e uno spettacolo di fuochi d’artificio. La festa coinvolgerà l’intera città.

La prima crociera della nave partirà da Trieste il 3 marzo 2019, diretta in Grecia e Croazia. L’8 marzo Costa Venezia sarà nuovamente a Trieste per la partenza della crociera inaugurale, si tratta di un viaggio di 53 giorni, sulle orme di Marco Polo.

Dal Mediterraneo, Costa Venezia si sposterà in Medio Oriente, nel sud-est asiatico e in Asia orientale, prima di arrivare a Tokyo.

Le tappe in Grecia e Croazia e la crociera inaugurale sono le uniche partenze disponibili per gli ospiti europei e americani. Dal 18 maggio 2019 Costa Venezia sarà dedicata esclusivamente agli ospiti cinesi, offrendo crociere in Asia con partenza da Shanghai.

Costa Venezia, costruita da Fincantieri, fa parte di un piano di espansione che comprende un totale di 7 nuove navi in consegna per il Gruppo Costa entro il 2023, per un investimento complessivo di oltre 6 miliardi.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti