“Teeny” e “Tiny”: la tartaruga a due teste dalle dimensioni di una monetina

Si chiamano Teeny e Tiny: non sono due animali, ma i due lati di un'unica tartaruga dalle dimensioni di un nichelino. Lei è la più piccola creatura a due teste conosciuta, ciononostante non è l'unica.

di Flavio Li Volsi 18 Novembre 2011 1:19

I più scettici potrebbero storcere il naso e pensare a dei fotomontaggi, ma la verità è che casi del genere non sono poi così rari e, soprattutto, esistono veri appassionati che farebbero di tutto per avere un animale “particolare” come quelli che vi racconteremo.

Possiede due nomi, “Teeny” e “Tiny”, la minuscola tartaruga di cui vi raccontiamo e che appartiene a Todd Ray. Minuscola e speciale, perché il motivo per cui questa tartaruga ha due nomi è che non ha una testa, ma ne ha ben due.

Si chiama Venice Beach Freakshow il festival in cui vengono esposte una varietà di creature dalle caratteristiche insolite, da rettili a due teste a cani a cinque zampe. Festival a cui il proprietario della tartaruga, tale Todd Ray, vuole far partecipare la sua creatura come il più piccolo animale “a due teste” che ci sia: la tartarughina, infatti, ha la dimensione di un nichelino.

“Sono venuto a conoscenza di loro da un uomo che mi stava vendendo un serpente a due teste morto” ha detto Ray. “Mi disse di quest’amico che aveva la tartaruga a due teste e mi ha fatto da intermediario per negoziarne l’acquisto. Dalle foto, non avevo realizzato quanto fossero piccole.”

Solitamente, per gli animali a due teste è più dura sopravvivere rispetto alle loro controparti “monotesta”, ma Ray pensa che i rettili siano avvantaggiati rispetto ai mammiferi: “Si muovono lentamente, il mio veterinario dice che non c’è mai un’emergenza con loro perché qualsiasi cosa accade lentamente.”

E ancora, Ray prosegue parlando del tempo che Teeny e Tiny stanno impiegando per abituarsi alla vita.

“Sembrano così spaventate” spiega Ray. “Sono sempre troppo nervose per sporgere la testa fuori dal guscio, ma sono più a loro agio quando sono vicine a me.”

La tartarughina è rara, ma non certo unica nella sua specie. Nel corso degli anni abbiamo assistito a molti animali dalle anomalie genetiche, riguardanti la testa o altre parti del corpo. Recente è il caso di Hakob Avetyan, un abitante di Sotk – villaggio in Armenia – che possiede un vitello a due teste, nato il 25 gennaio 2011.

Anche in Australia ci sono stati riscontri del genere, come nel caso di una Tiliqua rugosa, un rettile diffuso soltanto nella terra dei canguri, di cui è stato trovato anche di esso un esemplare a due teste. Il rettile è stato scoperto ad Henley Brook, un sobborgo di Perth ed è nato in salute, nonostante i movimenti difficoltosi per il peso eccessivo delle teste.

In Cisgiordania, vicino Hebron, ha avuto i natali anche un piccolo agnello dotato sempre di due teste, mentre si venne a sapere nel 2002 della pecora a cinque zampe abitante in una fattoria in Olanda, a Drimmelen.

Noi stessi, poco tempo fa, vi abbiamo riportato di un gatto con due facce, anch’esso con il doppio nome Frank e Louie. Era destinato all’eutanasia quando, per fortuna dell’adorabile gatto, in clinica ha trovato la sua nuova padrona Marty Stevens. Marty l’ha strappato alla morte con la sua adozione. facendolo arrivare ai suoi attuali 12 anni e dimostrando a tutti che l’amore e l’affetto possono rendere vana qualsiasi disabilità.

Commenti