Smettere di fumare incrementa le potenzialità sessuali maschili!

di Vincenzo Avagnale 17 Settembre 2011 13:39

Poveri fumatori. Da anni ormai se ne sentono di tutti i colori sugli effetti dannosi del loro piccolo vizio: tumori, difficoltà nella respirazione, salivazione eccessiva, aumento della possibilità di impotenza sessuale… insomma chi più ne ha più ne metta. Gli scienziati, però, non desistono e la ricerca di Lydia Bazzano pubblicata dal “British journal of Urology International” afferma senza mezzi termini: “gli uomini che smettono di fumare incrementano le loro prestazioni sessuali e corrono un rischio minore di impotenza!

La notizia non ha fatto tanto scalpore per il legame impotenza-sigarette, che è ormai da anni una delle motivazioni più indicate da coloro che smettono di fumare, ma per l’innovatività dell’esperimento e per il fatto che è la prima volta che si accerta col metodo scientifico l’aumento del desiderio sessuale dopo un periodo significativo di astensione dal fumo.

L’esperimento aveva l’obiettivo di valutare le conseguenze del fumo su soggetti che vi si astenevano per mezzo di cerotti alla nicotina e fra le tante misurazioni sono state valutare anche le prestazioni sessuali, ma specialmente la funzionalità erettile. Dopo un mese di “cura” (i soggetti dell’esperimento credevano di essere semplicemente in cura per smettere di fumare onde non influenzarne le risposte ai test) 45 dei 65 soggetti in esame non avevano smesso di fumare, mentre 20 non fumavano da oltre una settimana; ebbene, i venti soggetti avevano rilevato un miglioramento della “qualità” dei propri rapporti sessuali e della stessa funzionalità erettile rispetto ad una settimana prima, oltre ovviamente ad un miglioramento di molti sintomi legati al fumo come i denti gialli, alito cattivo, etc etc…

“Tutti gli uomini, anche quelli che non hanno diagnosi di disfunzione erettile, potrebbero trarre benefici dallo smettere di fumare. Questa è l’ennesima dimostrazione che il fumo è un’abitudine dannosa e gli stati farebbero bene a smettere di lucrarci sopra e vietarla definitivamente” questo il commento della dottoressa Bazzano. Chissà, dopo quest’ultima batosta scientifica i fumatori penseranno ancora che vale la pena fumare?

Commenti