Saldi invernali 2013, niente anticipi: data unica per tutta Italia

Renato Borghi, presidente di Federazione Moda italia – Confcommercio, scioglie una volta per tutte i dubbi sui tanto attesi sconti di fine stagione.

di Simona Vitale 30 Novembre 2012 16:05

Molta è stata la confusione nei giorni scorsi a proposito della data di inizio dei tanto attesi saldi invernali 2013, soprattutto a causa di erronee notizia diffuse dai media nazionali a proposito di un avvio anticipato che avrebbe avuto luogo in Lombardia ed altre regioni. Ma a chiarire i dubbi ci ha pensato direttamente Renato Borghi, presidente di Federazione Moda italia – Confcommercio, il quale ha dichiarato:

I saldi sono vendite di fine stagione e non possono iniziare a dicembre. Cominceranno praticamente in tutta Italia il 5 gennaio 2013. Lombardia compresa. In alcune regioni come Emilia Romagna e Friuli Venezia Giulia e la Provincia autonoma di Trento e, da quest’anno a titolo sperimentale per un anno, in Lombardia, gli operatori del commercio al dettaglio del settore moda, se vorranno, avranno invece la possibilità di effettuare qualche promozione.

I saldi invernali, pertanto, cominceranno il primo giorno feriale antecedente l’Epifania, secondo quanto fissato nell’accordo del 24 marzo 2011 con la Conferenza delle Regioni e le Province autonome che “ha previsto l’impegno di rendere omogenea su tutto il territorio nazionale la data di inizio delle vendite di fine stagione, individuando le seguenti scadenze: il primo giorno feriale antecedente l’Epifania; il primo sabato del mese di luglio”.

Già verso la fine di ottobre, Borghi era intervenuto nel tentativo di dirimere eventuali dubbi e fare chiarezza. Questo perché per far fronte alla crisi economica che sta colpendo anche i grandi marchi d’abbigliamento, il Consiglio regionale della Lombardia lo scorso 5 ottobre aveva annunciato l’intenzione di voler sperimentare le svendite di fine stagione già a partire dal 7 dicembre, giorno del santo patrono di Milano e considerata data d’inizio degli acquisti natalizi, ovvero Sant’Ambrogio. In quell’occasione Borghi asserì che:

I saldi, praticamente in tutte le Regioni, inizieranno il 5 gennaio 2013. Equivoci e confusioni di questo tipo creano incertezze e disorientamento ad imprese e consumatori. Questa precisazione si rende necessaria anche per rispondere alle tante sollecitazioni e richieste di chiarimento da parte delle nostre Associazioni di rappresentanza provinciali e regionali.

Commenti