Roma, il sindaco Alemanno fa sparire “Maddalena la escort”

di Gianni Monaco 9 Settembre 2011 18:14

In privato, gli Italiani fanno quello che vogliono. Escort, prostitute, festini a luce rosse, droga, alcool dilagano. Legale o meno, tutto sembra essere concesso ai nostri connazionali. Ed è persino inutile ricordare i recenti scandali che hanno coinvolto personaggi politici di primo piano. Nessuno riesce a stupirsi, anche se l’argomento interessa sempre parecchio. Guai, però, a premere certi tasti in circostanze che non siano prettamente private.

Il Sindaco di Roma, Gianni Alemanno, ha fatto rimuovere i manifesti del brand di moda Fracomina. Il motivo? Conteneva messaggi di questo tipo: “Sono Maddalena, faccio la escort e non sono una ragazza facile”. E ancora: “Sono Maria, non sono vergine e ho un forte senso di spiritualità”. Qualcuno di voi lettori è rimasto sotto choc? Non crediamo proprio. Eppure per il primo cittadino della capitale, manifesti simili sono immorali e antireligiosi e dunque da censurare.

La pensa molto diversamente l’azienda proprietaria del marchio pubblicizzato, che accusa l’amministrazione romana di pura ipocrisia, nonché di ignoranza. Il messaggio, dicono i dirigenti, voleva infatti essere ironico. “Questo è un atto, mi si consenta, più degno del comune di Teheran che del Comune di Roma, storicamente aperto al dialogo – si legge in una nota. – Anche perché il sindaco Alemanno, che è un attento lettore dei giornali, saprà perfettamente che la realtà del nostro paese, politica e non, supera ampiamente in peggio i contenuti dei nostri innocenti e autoironici slogan“. E come smentire queste dichiarazioni…

Commenti