Professore d’anatomia indagato per aver detto “vagina” a lezione

I suoi studenti difendono invece Tim McDaniel, accusato anche da parte del Ministero della Pubblica Istruzione dello stato dell'Idaho.

di Simona Vitale 28 marzo 2013 12:20

Il professore di scienze  Tim McDaniel è sotto indagine da parte della commissione professionale dell’Idaho (USA) per aver pronunciato la parola “vagina” nel corso di una lezione di biologia sulla riproduzione e sull’anatomia. Secondo un rapporto di dell’Idaho Magic Valley News, quattro genitori si sono lamentati con i funzionari della scuola dopo aver appreso che McDaniel ha spiegato la biologia di un orgasmo e ha usato la parola “vagina” durante una lezione sulla riproduzione umana agli studenti del secondo anno.

Una lettera disciplinare da parte del Ministero della Pubblica Istruzione dell’Idaho ha anche accusato McDaniel di aver mostrato un video in classe che mostrava un’ infezione di herpes genitale e tenuto una lezione sulle diverse forme di controllo delle nascite. La lettera sostiene inoltre che McDaniel raccontava barzellette non appropriate durante le lezioni. Ancora il professore si trova in difficoltà per aver chiesto ai suoi studenti di scrivere un saggio critico di risposta sul cambiamento climatico dopo aver mostrato loro il film-documentario del 2006 An inconvenient Truth (Una scomoda verità) sul problema mondiale del riscaldamento globale.

Ma i suoi studenti difendono McDaniel, sostenendo in una petizione che i genitori della loro comunità conservatrice di Dietrich stanno cercando di portare avanti un programma politico per ottenere il licenziamento del loro professore di scienze.

Oltre 100 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti