In Germania una donna diventa prostituta a 78 anni

La donna ha raccontata alla Bild che è stata costretto a farlo perché non poteva vivere con una pensione da 225 euro al mese. In passato era ricca, poi una truffa e la miseria.

di Gianni Monaco 12 novembre 2011 10:31

Quello della prostituta, si dice, è il mestiere più antico del mondo. Se ne parla nella Bibbia, ma anche in altri testi antecedenti. Non c’è dubbio, dunque, che si tratti di una professione dalla lunga tradizione. Se il mestiere è antico, chi lo fa in genere è giovane, molto giovane. In genere. Perché in Germania vive una donna che a 78 anni ha deciso di cambiare vita. La Bild racconta che a Oma Hilda la misera pensione di 78 anni non bastava. Le spettano infatti 225 euro al mese (più o meno quello che spetterà agli italiani dopo la riforma delle pensioni). Quando su un giornale ha letto che un bordello cercava delle prostitute, la donna si è presentata e ha avuto il posto. Il primo cliente sarebbe stato uno di 43 anni e per 60 minuti d’amore avrebbe pagato 140 euro. La nonna spiega che la maggiore parte degli uomini che fanno sesso con lei sono carini, anche se presto, a causa di problemi fisici, potrebbe smettere. I clienti fissi che le sono rimasti sono due.

La donna ha raccontato che un tempo era ricca, visto che lavorava nel mondo dello spettacolo in Argentina. Aveva case e terreni in grande quantità e disponibilità di denaro. Poi un parente l’avrebbe truffata ed è diventata improvvisamente povera.

Oltre 500 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti