Galeazzi insulta portiere con “Terrone di m…”: dovrà risarcirlo con 300 euro

di Gianni Monaco 7 Ottobre 2011 20:50

Insultare qualcuno può costare caro. “Caro”, si fa per dire. Giampiero Galeazzi, era il 2009, aggredì verbalmente il portiere del suo condominio con l’etichetta “meridionale di merda”. Il motivo? L’uomo, puntualmente, non consegnava la posta al commentatore sportivo.

In primo grado il giudice di Pace di Roma ha inflitto al telecronista sportivo una multa di 500 euro. Già in appello la somma era stata ridotta a 300 euro per le attenuanti del caso. La Corte di Cassazione ha confermato che al portiere spetta proprio quella cifra, in quanto le espressioni del Galeazzi sono da considerarsi lesive della dignità delle persona. Per i giudici, il giornalista della Rai avrebbe dovuto rivolgersi all’assemblea di condominio e spiegare le proprie ragioni.

Invece niente. Galeazzi, in uno scatto d’ira, si è scagliato contro il portiere, che ha diritto al risarcimento. Un risarcimento puramente simbolico, che di certo non fare andare in bancarotta l’ex marito di Mara Venier.

Commenti