Francia, oggi l’insediamento di Hollande

Il neo Presidente francese, successore di Sarkozy, ha oggi giurato inneggiando all'unità, alla crescita e alla riconciliazione.

di Simona Vitale 15 maggio 2012 14:21

L’idea è quella di rimettere in piedi la Francia, ma anche aprire una nuova via in Europa unendo la crescita ed il rigore. Francois Hollande, appena proclamato settimo Presidente della quinta Repubblica francese ha voluto esprimere un messaggio di fiducia al popolo francese, ma non solo, al momento del suo insediamento all’Eliseo. Il neo Presidente ha parlato di come la Francia abbia sempre affrontato le sfide: dal debito alto alla crescita debole, dalla disoccupazione elevata alla competitività degradata, passando per l’Europa che mira ad uscire dalla crisi.

Oggi Hollande ha anche annunciato che si recherà in Germania dal cancelliere tedesco Angela Merkel, cercando di proporre ai partner europei un nuovo patto per conciliare la necessaria riduzione del deficit all’indispensabile stimolo dell’economia. Nel corso della sua campagna elettorale, Hollande si è sempre presentato come “uomo normale” ed anche per il suo giuramento da presidente ha voluto una cerimonia all’insegna della sobrietà, sicuramente non rinunciando a discorsi importanti e dal retrogusto ecumenico (come la sua volontà di contribuire alla pace nel mondo oppure alla preservazione del Pianeta) e facendo immancabilmente appello allo spirito di unità che deve permeare la Nazione.

“Le nostre differenze non devono dividerci. Il Paese ha bisogno di riconciliazione”, ha detto Hollande tra gli applausi dei presenti, tra cui Jean-Marc Ayrault, capogruppo dei socialisti alla Camera, probabilmente nominato oggi Primo Ministro. Dopo il l’omaggio ai predecessori, da Charles de Gaulle a Francois Mitterrand, Hollande ha ricevuto gli onori militari nel giardino dell’Eliseo, sulle note dell’inno nazionale francese, la  Marsigliese, mentre, davanti all’Hotel des Invalides, venivano sparati i tradizionali 21 colpi di cannone.

Come primo atto ufficiale da presidente francese, Hollande si è recato all’Arco di Trionfo dove ha reso omaggio al Milite Ignoto con una corona di fiori. Dopo il giuramento all’Eliseo, il corteo del presidente ha percorso le strade della capitale Parigi dove sono stati tanti i francesi a rendergli omaggio, nonostante la pioggia.

3 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti