Aldi è il primo supermercato automatico d’Italia

L'intelligenza artificiale gestisce la vostra spesa

di Maria Barison 23 Gennaio 2022 15:03

Abbiamo accennato giusto nell’articolo precedente, che oltre ad una pandemia peggiore del covid prevista dal Bill Gates c’è il presagio che a causa dell’automazione scoppierà una crisi sociale che metterà ulteriormente in ginocchio la razza umana. Il lavoro sempre più difficile da trovare e la tecnologia che fa passi da giganti e va ad eliminare altri posti di lavoro. La nostra non vuole essere una critica ma un invito a riflette sul trovare soluzioni alternative che permettano il sostenamento della vita. Detto questo in Italia è arrivato il primo supermercato automatico ed appartiene alla catena Aldi.

Di cosa si tratta? In pratica si entra a fare la spesa e tutto quello che metterete nel carrello verrà automaticamente conteggiato bypassando la fila alla cassa, potete poi uscire direttamente dalla struttura. C’è l’alternativa della cassa? No, il punto è denominato proprio “shop & go” (compra e vai) a sottolineare che non ci sono casse da utilizzare. Questa tecnologia è stata sperimentata poco tempo fa negli USA da Amazon con supermercati con la medesima sigla e completamente automatizzati. La precisione è garantita anche quando un cliente posa il prodotto sullo scaffale cancellando automaticamente il prodotto dalla lista della spesa che viene pagata e confermata poi nel passaggio della porta d’uscita tutto senza tirare fuori nemmeno portafoglio o carta di credito, verrà tutto accreditato direttamente sul conto del cliente. Il tutto è ovviamente gestito da un’intelligenza artificiale e l’impiego umano è utilizzato giusto a scopi di controlli come la verifica dell’età dei clienti per salvaguardare i minorenni dall’acquisto degli alcolici o di gestione tecnica.

Dobbiamo comunque sperare che sistemi del genere non diventino facile bersaglio di hacker o furbetti che riescono a bypassare il sistema. Ed è per questo che è stato aperto un solo punto in via sperimentale. Anche nel Regno Unito ci sono solo due catene che stanno sperimentando la cosa, Tesco e Sainsbury’s. Insomma l’obiettivo è quello di ridurre i costi del personale e di migliorare i tempi della spesa che il cliente affronta, anche se lo sappiamo tutti che l’obiettivo primario è l’ottenimento del maggior profitto a scapito del personale umano che resta fuori. Il sistema è ancora in fase di prova e ci sono già testimonianze di persone che subiscono il “riconteggio” perché magari qualcosa è andato storto, quindi si rischia di passare pure per ladri oltre a perdere il tempo che si doveva risparmiare. Siete d’accordo per l’ausilio di questi sistemi? Come camperemo in futuro se sarà l’intelligenza artificiale a comandare ogni cosa?

Commenti