Leonardo.it
IsayBlog

Nuova luna per Plutone: la scoperta del telescopio Hubble

La scoperta della quinta luna potrebbe fornire elementi preziosi per scoprire le origini di Plutone, declassato nel 2006 a pianeta nano.

di Simona Vitale 12 luglio 2012 13:52
Schema delle lune di Plutone

Il telescopio spaziale Hubble ha fatto di nuovo centro e ha scoperto che intorno a Plutone, pianeta nano ai margini del sistema solare, ruota una quinta luna. Per ora è stata chiamata semplicemente P5. La luna è alquanto piccola. Ha un diametro compreso tra i 20 e i 25 km, ma questo satellite naturale sembra muoversi lungo un’orbita complanare a quella delle altre lune che ruotano intorno al Pianeta, ovvero Caronte, Notte, Idra e P4.

La scoperta, rilevante sicuramente per comprendere meglio le origini di Plutone, ha altresì impatto rilevante sulla progettazione della sonda New Horizons, destinata ad un incontro ravvicinato con il Pianeta nano (la declassazione è avvenuta nel 2006) nel 2015. Gli esperti sperano che proprio dagli studi su Plutone e le sue lune possano essere fatte importanti scoperte su quella che è l’atmosfera intorno al Pianeta e gli oggetti spaziali che lo circondano. La missione New Horizons (costata oltre 700 milioni di dollari), prevede infatti che la sonda passi vicino a Plutone ad altissima velocità. Questo sta a significare che anche un impatto con un piccolo oggetto potrebbe andare a danneggiarla.

Schema delle lune di Plutone

Come accennato, P5 servirà a fornire anche elementi preziosi per conoscere le origini del piccolo Plutone. Secondo i ricercatori, P5 confermerebbe l’ipotesi più diffusa sull’evoluzione del pianeta nano, come ha spiegato Mark Showalter del Seti Institute di Mountain View a Scientific American:

Il sistema ha avuto origine quando qualcosa di grande ha colpito Plutone, miliardi di anni fa, creando una nuvola di detriti, la maggior parte dei quali poi condensati a formare Caronte. Dal resto dei detriti sarebbero poi nate le lune più piccole, stabilizzate in orbite nei dintorni di Plutone. 

Piccola curiosità. P5, ma anche P4, non rimarranno i nomi ufficiali delle due ultime lune di Plutone. Ben presto, come suggerito dallo stesso Showalter, potrebbero diventare Orfeo ed Euridice, in ricordo del celebre mito.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti