Fbi diffonde video ed immagini delle spy story degli ultimi anni (video)

L'FBI pubblica online immagini e video che provocarono l'arresto negli anni scorsi di 10 spie russe, fra cui l'indimenticabile Anna Chapman, la sexi spia, oggi modella in Russia.

di Vincenzo Avagnale 1 Novembre 2011 19:12

L‘FBI, Federal Bureau of Investigation, ha diffuso in rete dei veri filmati raccolti durante le indagini che alcuni anni fa’ hanno portato alla cattura di spie russe in territorio statunitense! Romanzo da guerra fredda? No, storia recente. A quando pare gli intrighi, le missioni segrete e gli 007 esistono ancora, forze dissimulati assai meglio e meno alla moda di 30 anni fa’, ma ancora diffusi, anche (o forse bisognerebbe dire specialmente) fra due nazioni come gli Stati Uniti e la Russia.

In alcuni questi filmati possiamo vedere la bella Anna Chapman, ripresa nei negozi di New York mentre trasmette informazioni riservate ai suoi “contatti”. Oppure mentre incontra, apparentemente per caso, altri agenti segreti russi apparentemente li in vacanza. Le televisioni si erano scatenate già allora con i particolari da film con occhiali da sole, passaggi di documenti sottobanco, incontri nei parcheggi a notte fonda, ma nessuno si aspettava che in alcuni addirittura avessero fatto centro!

I teatri di questi incontri erano luoghi generalmente affollati e pubblici, i luoghi dove è più facile dissimulare la propria presenza e fra questi ci sono: una libreria famosa del centro di New York, Barner and Noble, le panchine di Central Parks ed i caffè Starbucks. Durante questi incontri c’erano generalmente scambi di documenti e passaporti utili all’infiltrazione di altri agenti, ma anche il passaggio delle informazioni top secret che dovevano poi essere analizzate a Mosca. Il mondo prese un po’ a barzelletta la vicenda, non rendendosi conto che in realtà i personaggi dovevano essere assai poco importanti, infatti se la storia ci insegna qualcosa è che le operazioni di spionaggio importanti raramente riemergono, anche se sventate, e solo dopo decine e decine di anni.

Alla fine c’è anche il video in cui Anna “la rossa” (come è stata scherzosamente definita dall’agente dell‘Fbi infiltrato) viene presa in trappola. La donna, che apparentemente era un’attraente divorziata con un master alla Rossijskij Universitet di Druzby Narodov, è caduta nel tranello tesogli che ha fornito le ultime prove su come andavano interpretati i messaggi criptati, scritti con inchiostro invisibile. Ad un anno di distanza dall’arresto sul sito dell’Fbi vengono pubblicati filmati e foto con la didascalia: “l’arresto lo scorso anno di 10 spie russe a fornito un agghiacciante promemoria: lo spionaggio negli Stati Uniti non è scomparso quando è finita la guerra fredda.”

Fbi diffonde video ed immagini delle spy story degli ultimi anni (video)
Commenti