Donna sequestrata a Eboli e ritrovata a Cassino

di Romina Caruso 11 Agosto 2011 19:14

Una ragazza di 31 anni, a bordo del suo fuoristrada Kia, si stava dirigendo a lavoro in un’azienda della quale è amministratrice unica. All’improvviso la giovane è stata  tamponata da una donna e successivamente accerchiata da tre uomini probabilmente di origine slava. Questi uomini volevano il denaro contante e il pin per poter utilizzare il bancomat della 31enne. Proprio per questo motivo i tre uomini e una donna hanno sequestrato la donna per qualche ora  nei pressi di Eboli. Secondo quanto raccontato dalla vittima,  ascoltata dalla polizia di Frosinone, mentre era al volante del suo fuoristrada per dirigersi nella sua piccola azienda di trasporto di materiali edili, è stata tamponanta da una donna che ha finto un incidente per far cadere la giovane nella loro trappola. La donna è stato costretta poi ad entrare nella loro autovettura minacciata con un oggetto appuntito dietro la schiena. Alla donna sono stati sottratti 200 euro in contanti e poi è stata abbandonata nei pressi del Comune di Pontecorvo, quando il fuoristrada aveva esaurito il carburante. In tasca la donna aveva ancora il cellulare con il quale ha chiamato i genitori e dare l’allarme. La donna è stata  ltrovata dai poliziotti legata ed imbavagliata. Ora sono in corso le ricerche per trovare i quattro che hanno sequestrato la donna.

Commenti