Ragazza si vendica dell’ex fidanzato investendogli la madre

Elizabeth McClain, 22 anni, è accusata di aggressione aggravata con un veicolo a motore, oltre al reato di terzo grado di stalking nei confronti di Ryan Boyd.

di Simona Vitale 5 Dicembre 2012 19:03

Rompere con la persona che si ama è cosa molto difficile da farsi. Elizabeth McClain, 22 anni, ha decisamente reagito male dopo essere stata lasciata dal suo ex fidanzato e ha così, presumibilmente, investito con un’auto la madre del suo ex compagno, ad Austin, in Texas, dopo aver perseguitato l’uomo per circa 3 mesi da quando si erano lasciati.

Appena la 22enne si è allontanata dalla scena del crimine, avrebbe inviato al suo ex un messaggio di testo nel quale aveva scritto: “Questa è la vita. LOL”, secondo KXAN. Ryan Boyd, 25 anni, ha raccontato alla polizia che lui ed Elizabeth erano stati insieme per 3 anni, prima che lui decidesse di porre fine al loro rapporto nello scorso mese di settembre.

Secondo il mandato di arresto e tre rapporti di polizia Elizabeth McClain non aveva reagito molto bene alla rottura con il suo ex fidanzato. Boyd ha presentato una prima denuncia alla polizia nel mese di settembre, affermando che la giovane donna lo chiamava tra le 20 e le 100 volte al giorno, minacciando di rendere la sua vita insopportabile. Il ragazzo ha cercato di bloccare il suo numero, ma nel mese di ottobre ha finito per depositare un altra denuncia alla polizia, affermando che la sua ex lo stava chiamando da una serie di numeri diversi per eludere i suoi tentativi di bloccare la sua scheda. A questo punto, la 22enne sarebbe giunta a chiamare il suo ex fino a 750 volte al giorno, così come gli inviava messaggi di testo, per lo più in bianco, tutti i giorni.

Nello scorso mese di novembre, Ryan ha presentato ancora un’altra denuncia alla polizia lamentando che la sua ex gli aveva inviato ben 126 volte di fila. L’ex ferita gli avrebbe anche presumibilmente detto che qualcosa di “brutto” stava per accadere a lui e alla sua famiglia, minacciando di guidare attraverso il suo salotto per farsi notare. Tre giorni dopo, Boyd ha raccontato che Elizabeth gli aveva inviato un messaggio nel quale chiedeva conto della sua macchina, spingendo il giovane a controllare il suo serbatoio di benzina. Era stato riempito con lo zucchero.

Le violenze sono proseguite sino allo scorso 26 novembre, quando la giovane avrebbe, apparentemente, visto una macchina fuori da casa del giovane “issata” su un crick. A quel punto ha poi mandato un sms al suo ex avvisandolo che avrebbe rovesciato la vettura, appartenente alla madre del giovane, identificata solo come “Lori“, che si è poi trovata Elizabeth di fronte. La donna, avvisata dal figlio, ha prima chiamato la polizia e poi ha affrontato la 22enne la quale le ha detto che la polizia non l’avrebbe mai trovata. Lori ha cercato di leggere la targa della vettura di Elizabeth la quale, con un grande sorriso stampato in faccia, ha fatto retromarcia colpendola e trascinandola in strada. Due minuti più tardi, McClain  avrebbe inviato a Ryan un altro sms di testo che diceva: “Questa è la vita. LOL”, secondo KXAN. Lori è sopravvissuta all’incidente, anche se ha subito diverse fratture. Elizabeth McClain è stata accusata di aggressione aggravata con un veicolo a motore, oltre al reato di terzo grado di stalking. 

Commenti