Leonardo.it
IsayBlog

Jonah Falcon, l’uomo col pene più grande del mondo fermato alla TSA

Il 41enne è stato contattato da diverse aziende porno per realizzare dei film, ma ha sempre rifiutato pur partecipando a vari talkshow USA.

di Simona Vitale 17 luglio 2012 12:48
Jonah Falcon

Jonah Falcon è stato fermato e perquisito dagli agenti della TSA (Transportation Security Administration) presso l’aeroporto internazionale di San Francisco il 9 luglio scorso a causa di un rigonfiamento sospetto nei suoi pantaloni. Ma il 41enne di New York non era colpevole di trasportare una bomba, dei farmaci o il tubetto del dentifricio. Ha semplicemente il pene più grande del mondo. In un’intervista esclusiva al The Huffington Post, Falcon ha descritto gli imbarazzanti momenti con le guardie di sicurezza dopo che il suo bagaglio a mano è diventato sospetto.

Il pene di Falcon ha una lunghezza di 22,8 centimetri in stato flaccido, mentre raggiunge i 34 centimetri in erezione. L’uomo ha raccontato di come una delle guardie gli abbia chiesto se le sue tasche fossero vuote. “Un’altra guardia mi fermò e mi chiese se avevo avuto una sorta di crescita” ha raccontato Jonah, ridendo. In realtà è così. Dall’età di 18 anni sapeva di avere qualcosa di speciale, quando la sua virilità raggiungeva la lunghezza di 30 centimetri. Il suo gioiello di famiglia è stato salutato come il più grande del mondo dopo che un documentario HBO lo ha presentato come tale nel 1999. Il Guinness dei primati non registra però tali prodezze.

Jonah Falcon, l’uomo con il pene più grande al mondo

Jonah Falcon è stato contattato da diverse aziende porno (anche se non ha mai accettato di realizzare film) ed è apparso in quasi tutti i talkshow del Paese. Passando attraverso la sicurezza aeroportuale, il 41enne ha detto che una guardia di sicurezza più giovane si sentiva inquietata dal suo pacchetto “molto evidente”, interpretato quasi come una sorta di minaccia biologica. Ha poi raccontato divertito di quando gli hanno anche messo addosso della polvere sui pantaloni, probabilmente per rilevare la presenza di esplosivi. Ma nulla da fare, il rigonfiamento era semplicemente il suo pene. Falcon è poi riuscito a ritornare a New York in tempo. Insomma tutto è bene quel che finisce bene. Sebbene venga spontaneo chiedersi: come reagiranno le donne dinanzi a cotanta abbondanza?

Oltre 7500 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Tags: new york · pene · usa
Commenti