Il vicesindaco che si masturba dal finestrino dell’auto in corsa

La polizia ha riferito di aver ricevuto decine di telefonate che hanno lamentato il comportamento di Blakely nel corso degli ultimi anni.

di Simona Vitale 11 aprile 2013 15:40

Diversi testimoni hanno accusato l’ex vice-sindaco di una città del Tennessee di masturbarsi dal finestrino della sua auto in corsa, mentre accelerava lungo la Interstate. William Blakely, 30 anni, è stato arrestato a febbraio dopo che un’altra automobilista ha affermato che l’uomo si “stava toccando” e avrebbe cercato di convincerla a sollevare la camicia mentre era alla guida accanto a lei, come segnalato dall’Herald Courier Bristol.

La donna ha anche notato che l’uomo stava “guardando direttamente verso di lei e sorrideva mentre guidava”, secondo un rapporto della polizia ottenuto dal Times News. Ha anche asserito di non conoscere Blakely, ma di averlo identificato per mezzo di un confronto all’americana.

In passato Blakely è stato assessore e vice sindaco della città di Mount Carmel. L’udienza preliminare del processo nei confronti dell’uomo ha avuto luogo giovedì scorso, quando tre donne diverse hanno testimoniato contro di lui.

“Si è portato la mano alla bocca, se l’è bagnata e poi ha iniziato a masturbarsi” ha riferito alla corte la testimone Deborah Sturgill. Il detective Terry Christian ha detto che ciascuna delle tre donne erano in auto diverse e non si conoscevano, ma che ognuna di loro ha fornito la stessa versione dei fatti.

Il detective ha aggiunto che il suo dipartimento ha ricevuto “decine” di telefonate che hanno lamentato il comportamento di Blakely negli ultimi tre o quattro anni. Blakely è accusato di atti osceni, comportamento irresponsabile del tentativo di commettere aggressione aggravata.

12 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti