Violenta una donna di 83 anni in una casa di cura, arrestato

L'indagato, il il 22 dicembre 2012, si era introdotto nelle camere mortuarie del locale cimitero con lo scopo di praticare autoerotismo davanti alle salme.

di Simona Vitale 17 gennaio 2013 10:07

La Polizia di Stato di Bolzano ha arrestato una persona colpevole di aver sessualmente abusato di una donna anziana di 83 anni. Come spiegato dalla Polizia: “L’indagato, la sera del 3 gennaio 2013 si è introdotto all’interno di una casa di cura di Bolzano dove ha compiuto una violenza sessuale nei confronti di una 83enne bolzanina ricoverata in quella struttura in stato di totale infermità psicologica e fisica”.

Scoperto in flagranza di reato, l’uomo ha aggredito un’infermiera, provocandole delle ferite giudicate guaribili in quindici giorni, salvo poi darsi alla fuga. Le indagini che sono state condotte dagli agenti della Questura di Bolzano hanno permesso di stabilire che l’uomo, prima di recarsi nella casa di cura, sera riuscito ad entrare nel bagno di un’abitazione dove una signora di 87 anni stava facendo una doccia.

Le indagini hanno anche permesso di stabilire che “l’indagato, il 22 dicembre 2012, si era introdotto nelle camere mortuarie del locale cimitero con lo scopo di praticare autoerotismo innanzi alle salme”.

58 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti