Vendute per mezzo milione di dollari le armi di Bonnie e Clyde

Il compratore è un collezionista del Texas, che ha espresso il desiderio di restare anonimo.

di Elena Arrisico 1 ottobre 2012 11:13

La ormai leggendaria coppia di fuorilegge dell’America degli anni ’30 fa parlare ancora una volta di sé: le armi di Bonnie e Clyde, i due famosi criminali statunitensi, sono infatti state vendute all’asta per oltre mezzo milione di dollari.

Il compratore si è così portato a casa le due pistole trovate sui corpi di Bonnie Parker e Clyde Barrow, il 23 maggio del 1934 quando alcuni poliziotti – appostati lungo una piccola strada della Louisiana – aprirono il fuoco ed uccisero a sangue freddo i due che si trovavano in macchina: Bonnie morì a 23 anni e Clyde a 25.

L’asta è avvenuta a Nashua, nel New Hampishire e le due armi sono una revolver calibro 38 – che era attaccata alla gamba di Bonnie – ed una colt 45 semi-automatica, che si trovava nella cintura di Clyde. All’interno dell’automobile, infatti, erano state ritrovate una quindicina di targhe di immatricolazione, numerosi fucili automatici e semiautomatici, pistole ed oltre 3 mila proiettili.

Le due armi sono state acquistate entrambe dallo stesso acquirente, un collezionista del Texas anonimo. Le avventure della coppia di amanti ricercata dall’FBI affascinò l’America ed il mondo intero, tanto da portare il regista Arthur Penn, nel 1967, a girare un film su Bonnie e Clyde: Gangster Story.

La coppia di amanti fu sepolta a Dallas: Clyde nel Western Heights Cemetery e Bonnie nel Crown Hill Memorial Park. Entrambi desideravano essere seppelliti insieme, ma la famiglia di Bonnie non lo permise.

21 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti