Usa, “Eroina in vendita”: quando gli spacciatori si fanno pubblicità

Dagli Usa la bizzarra vicenda di alcuni spacciatori di droga che hanno deciso di pubblicizzare la propria "attività" stampando volantini con nomi e indirizzi a cui rivolgersi. Arrestati 4 uomini e due donne.

di Simona Vitale 7 novembre 2011 15:48

Dicono che la pubblicità sia l’anima del commercio e probabilmente è davvero così. Ma ci sono casi in cui, forse, sarebbe meglio limitarsi a vendere delle “cose” avendo magari premura di farlo in forma strettamente riservata. Evidentemente non l’ha pensata così un gruppo di spacciatori di Portland che, per incrementare il proprio giro d’affari, derivante dallo spaccio di droga, hanno ben pensato di far stampare dei volantini pubblicitari con sopra scritto “Eroina in vendita“. Non solo. Presente sul volantino anche l’indirizzo al quale presentarsi e il nome della persona di cui chiedere.

Un volantino è giunto nella mani della polizia locale che, incredula, ha mandato all’indirizzo indicato degli agenti, pensando, probabilmente, ad uno scherzo. Il risultato è stato l’arresto di 6 persone, 4 uomini e due donne, oltre al sequestro di ingenti quantità di varie droghe, contanti ed armi.

Dopo l’arresto, pare che la gente del quartiere, abbia abbracciato gli agenti di polizia, dal momento che la zona di spaccio “pubblicizzata” era diventata invivibile. Probabilmente il volantino è stato consegnato alle forze dell’ordine da uno dei vicini degli spacciatori, nella speranza che l’andirivieni di “clienti” finisse. E cosi è stato.

13 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti