Usa, donna perde al Monopoli e accoltella il compagno

Donna 60enne di Santa Fe, infastidita dal compagno che barava al gioco del Monopoli, lo accoltella ripetutamente. Il nipotino di 10 anni assiste alla scena. Entrambi i fidanzati erano ubriachi.

di Simona Vitale 29 ottobre 2011 15:32

Perdere anche ad un gioco come il Monopoli può diventare causa di un forte stress emotivo. Ne sa qualcosa Laura Chavez, 60enne di Santa Fe, New Mexico, che ha ripetutamente pugnalato il compagno nel corso di un litigio, scatenatosi nel corso di una partita di Monopoli che la donna stava giocando con l’uomo e il nipotino di 10 anni.

La polizia, che ha risposto ad una chiamata notturna, giunta sul posto, ha trovato il povero 48enne in una lago di sangue, con numerose e profonde ferite alla testa e ai polsi. La signora Laura è ovviamente finita in prigione con l’accusa di aggressione aggravata dall’uso di armi, un coltello da cucina e di resistenza al pubblico ufficiale, poichè la donna al momento dell’arresto si è mostrata tutto fuorchè arrendevole. Il compagno invece è ricoverato in condizioni stabili in ospedale. C’è da dire che la polizia ha stabilito che la notte del litigio i due fidanzati erano entrambi sotto l’effetto dell’alcool.

Il nipotino di 10 anni, che ha assisitito alla scena, ha raccontato che la nonna e il compagno hanno iniziato ad insultarsi a vicenda perché la donna riteneva che l’uomo barasse. Secondo le ricostruzioni degli inquirenti, la donna ha prima colpito l’uomo con una bottiglia di vetro, per poi infierire su di lui con un coltello.

Oltre 2200 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Tags: compagno · donna
Commenti