Leonardo.it
IsayBlog

Trovati in California i frammenti della meteora caduta

Sono stati rinvenuti i primi frammenti della meteora caduta la scorsa settimana negli USA e già si valuta il prezzo a 1.000 dollari al grammo.

di Elena Arrisico 30 aprile 2012 8:13
Un frammento della meteora del 22 aprile 2012

La forte esplosione, che ha provocato un’ondata di panico in California ed in Nevada la scorsa settimana, è stata causata davvero dalla caduta di una meteora sul nostro pianeta.
La meteora è precipitata nel deserto domenica mattina, 22 aprile 2012, senza causare danni a persone o cose; a dichiararlo la NASA, che ha ritrovato diversi frammenti della meteora che si è schiantata al suolo.
I frammenti sono molto consistenti e fra curiosi, scienziati e semplici collezionisti è nata una piccola gara a chi trova il pezzo più grande. Finora, una donna della piccola cittadina di Sierra è riuscita a scovare il pezzo più consistente del meteorite precipitato e lo ha rinvenuto nei pressi di un parco di Lotus. Il frammento di meteorite in questione pesa 17 grammi e c’è chi non ha perso tempo e valuta il prezzo della meteora a 1.000 dollari al grammo.

La NASA ha reso noto che la meteora – che ha attraversato i cieli della California settentrionale come una palla di fuoco, secondo quanto dichiarato da molti testimoni – si è schiantata nel deserto, fra le cittadine di Lotus e Coloma.
Il responsabile del Meteoroid Environment Office della NASA, Bill Cooke, ha spiegato che il meteorite era delle dimensioni di un’auto di 3-4 metri e che si è disintegrato non appena giunto in contatto con la nostra atmosfera: “Elizabeth Silber, della Western University, ha cercato riscontri di segnali infrasuoni causati dall’esplosione. L’infrasuono è un suono a bassissima frequenza che può viaggiare per grandi distanze. Ci sono stati segnali forti in 2 stazioni, consentendo una triangolazione della sorgente di energia a 37.6N, 120.5W. L’energia stimata è stata enorme, ovvero ben 3,8 kilotoni di TNT (circa un quarto dell’energia della bomba “Little Boy” su Hiroshima), quindi è stato un grande evento. Non sto dicendo che c’è stata un esplosione di 3,8 kiloton in California, ma sto dicendo che la meteora possedeva questa quantità di energia prima di disintegrarsi a contatto con l’atmosfera. Il fatto che i boom sonici siano stati sentiti indica che il meteorite è penetrato a una velocità inferiore a 15 km/s (33.500 miglia all’ora) e si ottiene così una massa di circa 70 tonnellate. Azzarderei un’ipotesi ulteriore sulla densità di 3 grammi per centimetro cubo (rock solid) ed ho calcolato una dimensione di circa 3-4 metri, ovvero circa le dimensioni di un minivan“, ha spiegato.

La maggior parte di queste palle di fuoco sono visibili a 80 chilometri sopra la Terra. Diversi testimoni hanno dichiarato di aver visto la meteora prima dello schianto, affermando che aveva una colorazione verde brillante, con la testa rossa e bianca.

8 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti