Terremoto, scossa avvertita anche a Roma

Nuova scossa di terremoto di magnitudo 5.3 con epicentro tra L’Aquila e Rieti

di fabiana 18 gennaio 2017 10:54
terremoto

Torna la paura del terremoto. Un nuova forte scossa di terremoto è stata avvertita intorno alle 10.25 nel Centro Italia.

terremoto

La scossa è stata sentita in diverse regioni italiane, il Lazio, l’Abruzzo, le Marche ed è stata avvertita chiaramente anche a Roma e a Firenze. L’epicentro sarebbe tra L’Aquila e Rieti, proprio di nuovo vicino ad Amatrice: secondo la prime stime del sito francese Emsc la magnitudo sarebbe di 5,4, a una profondità di di 10 km. 

Dopo le prime stime di Emsc arrivano anche le stime dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv): secondo cui la magnitudo sarebbe stata lievemente inferiore, di 5,3. 

Aggiornamenti

Le scosse in realtà sarebbero state due: secondo l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) l’epicentro è stato registrato a Montereale, in provincia dell’Aquila, a una profondità di 9,2 km. Poco dopo, cinque minuti più tardi, ci sarebbe stata già una seconda scossa, registrata a Rieti a 14,8 chilometri di profondità e di magnitudo 3.2.

I comuni coinvolti nella scossa risultano essere quelli di Capitignano, Campotosto, Cagnano Amiterno, Barete, Borbona, Cittareale, Pizzoli, Amatrice e Accumuli, già entrambe semidistrutte dal terremoto del 24 agosto.

Nelle zone già duramente colpite dal sisma di agosto torna la paura: i vigili del fuoco stanno ricevendo segnalazioni continue e stanno giungendo sul posto per monitorare la situazione. Non risultano danni alle persone anche se sono stati segnalati alcuni crolli, come quello del cornicioni della scuola alberghiera.

Il lavoro dei vigili del fuoco è reso più difficile dalla presenza della neve caduta in questi giorni.

La seconda forte scossa, di magnitudo 5.5, è arrivata alle 11.14, la terza alle 11.25 vicino L’Aquila di magnitudo 5.3. Chiuse le stazioni dell’A24 e per precauzione sono state fatte evacuare alcune linee metro di Roma e alcune scuole. 

photo credits| twitter

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti