Terremoto in Iran, nuova forte scossa

La terra trema ancora dove si continua a scavare e a contare le vittime dei due forti sismi di sabato scorso.

di Elena Arrisico 15 agosto 2012 8:57

Una nuova forte scossa di terremoto è stata registrata in Iran, nella regione di Tabriz, nella parte nord-ovest del paese. A riferirlo è stato il Centro Sismologico dell’Università di Teheran, che ha reso nota la potenza del sisma di magnitudo 5.3 della scala Richter.

L’epicentro del sisma è stato localizzato a 13 chilometri da Varzeghan e a circa 20 chilometri dalle località di Ahar e di Heris; entrambe le città erano già state colpite dai sismi di sabato scorso, che hanno causato 360 morti, secondo il bilancio ancora provvisorio. Secondo le prime informazioni, pare non siano stati registrati danni o vittime.

Nel frattempo, i soccorritori continuano a scavare e a recuperare i corpi delle persone rimaste uccise dopo le due scosse di magnitudo 6.4 e 6.3 della scala Richter, che hanno fatto tremare la terra nella provincia dell’est Azerbaijan. Interi villaggi distrutti, migliaia di feriti ad Ahar, Heris e Varzaghan.

Secondo quanto reso noto dall’Agenzia iraniana del Lavoro, sono centinaia i villaggi che hanno subito gravi danni e si teme che il numero delle vittime sia destinato a crescere inevitabilmente, dato che non si è ancora scavato nelle zone finora inaccessibili. Non sono, però, della stessa opinione i funzionari locali: “Molti dati sono basati su speculazioni e non sono documentati. Non possiamo dare dati precisi del numero dei morti, ma crediamo che sarà sotto i 300“, ha dichiarato il coroner provinciale, Behram Samadi Rad, prima che il numero delle vittime salisse a 360.

10 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti