Simon Parkes, l’uomo che dice di aver avuto un figlio da un alieno

Il consigliere comunale di Whitby ha raccontato la sua storia, il primo incontro con gli alieni e le influenze sulla sua vita quotidiana.

di Simona Vitale 19 giugno 2013 11:55

Simon Parkes, 53 anni, consigliere comunale di Whitby, nella contea del North Yorkshire, in Inghilterra, ha raccontato di aver avuto un figlio con un alieno e che la relazione sessuale che intrattiene con l’extraterrestre in questione è fonte di tensione in quello che invece è il suo matrimonio umano. Il laburista ha raccontato di essere stato rapito dagli alieni quando era bambino e che la sua vera madre è un alieno alto 9 piedi, all’incirca 2,7 metri, con 8 dita.

Il consigliere ha raccontato che un primo incontro è avvenuto nel grembo materno e di essere stato poi avvicinato nella sua culla, quando aveva 6 mesi, da un essere di colore verde. “Ho pensato non sono le mani della mamma, le mani della mamma sono rosa, e la mamma ha i pollici. Questi sono verdi e appuntiti, e sono 4” ha raccontato.

Gli extraterrestri che Parkes ha incontrato hanno sembianze quasi umane: hanno una faccia a forma di aquilone, degli occhi enormi, due piccoli fori al posto del naso e una bocca sottile. In seguito, ha aggiunto: “Non è il mio corpo fisico il motivo per il quale gli alieni sono interessati a me, ma quello che c’è dentro, la mia anima”.

Gli incontri con gli alieni alla fine non hanno ostacolato quella che è la sua carriera lavorativa: “E’ una questione personale e non influenza il mio lavoro. Sono più interessato a riparare le buche o i tetti che perdono. La gente non vuole che io parli di alieni”. Alcuni amici di Parkes hanno raccontato di essere completamente all’oscuro della storia degli alieni raccontata dal consigliere: “Sono completamente all’oscuro”, ha raccontato Terry Jennison al Yorkshire Post.

15 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti