Shock in Svizzera, uomo spara sulla folla: 3 morti

Ferite due persone. Il killer è stato colpito dalla polizia e trasportato in ospedale. Ancora ignoti i motivi del folle gesto.

di Simona Vitale 3 gennaio 2013 10:23

Ha lasciato davvero sconvolta la tranquilla Svizzera la follia di un uomo che ha aperto il fuoco finendo per uccidere 3 persone, e ferendone altre 2, nella città di Daillon, nel canton Vallese, a pochi chilometri dal confine con l’Italia. La brutta vicenda è stata resa nota dalla polizia che ha fatto sapere in un comunicato che: “Tre persone sono decedute sul colpo, mentre altre due sono state portate in ospedale”. Il killer è stato arrestato ed è anche lui in ospedale. La sua identità non è stata resa nota, sebbene qualche informazione sulle sue generalità sia trapelata.

Il comunicato ufficiale della Polizia recita le seguenti parole: “Mercoledì sera verso le 20:50, la centrale della polizia cantonale è stata messa in allerta per la presenza di un individuo che stava sparando sui passanti a Daillon“, vicino la città di Sion. L’allarme parlava di “numerose persone ferite che giacevano a terra”.

Le pattuglie della polizia del canton Vallese, insieme alle forze speciali, “sono immediatamente intervenute sul posto e hanno neutralizzato il presunto autore” della sparatoria che ha minacciato gli agenti. “C’é stato uno scontro a fuoco. L’uomo è stato colpito e ferito e poi trasportato in ospedale”, ha raccontato all’Afp un portavoce della polizia locale, Jean-Marie Bornet.

Tra gli agenti, invece, sembra che nessuno abbia riportato ferite o lesioni. Secondo fonti online locali il killer è presumibilmente un uomo di circa 30 anni che risiede nella zona ed avrebbe usato un fucile d’assalto. Sembra anche che al momento della sparatoria l’uomo fosse ubriaco. La testimonianza della proprietaria di un ristorante ha messo in evidenza che l’uomo avrebbe passato tutta la serata nel suo locale bevendo effettivamente parecchio. Le ragioni della strage al momento non sono note, mentre una conferenza stampa avrà luogo nel corso della mattinata per chiarire ulteriori dettagli sulla strage che ha scosso il paese elvetico.

4 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti