Leonardo.it
IsayBlog

Sfrattata con figlia malata di leucemia, Facebook si mobilita

Sulla pagina Facebook "Melissa non si tocca" la solidarietà del web,"Vivo giorno per giorno e domani si vedrà" scrive la mamma. Ora si cercano fondi.

di Enzo Mauri 17 maggio 2012 10:21
Facebook

Una mamma è in difficoltà e il web si mobilita. Lei è Antonia Burgio madre disoccupata di Melissa, 5 anni malata di leucemia. Le due vivono a Volvera nel torinese, la donna non riesce a pagare l’affitto e su di lei pende un intimo di sfratto, l’ufficiale giudiziario gli ha concesso un’ultima proroga che scadrà il prossimo 4 luglio, dopo di che il buio.

Alcune mamme della zona hanno deciso di aiutare le due aprendo una pagina Facebook “Melissa non si tocca” e un conto corrente, l’intento è duplice, raccogliere fondi per le due e allo stesso tempo sensibilizzare l’opinione pubblica affinché dopo quella fatidica data di luglio non restino in mezzo alla strada.

È stato faticoso, molto faticoso. Per il momento, dopo varie discussioni, siamo riusciti ad ottenere un rinvio al 4 luglio“, scrive Stefania Galliano, una delle promotrici del movimento, sulla pagina di Facebook che sostiene la donna. “A questo punto abbiamo bisogno di trovare una casa – spiega – organizzare un trasloco ma soprattutto abbiamo bisogno di raccogliere soldi“.

Intanto si è giunti a un accordo con il sindaco di Volvera: la mamma e la figlioletta dovranno obbligatoriamente lasciare la casa il prossimo 4 luglio mentre le intestatarie del conto corrente a loro favore dovranno: “rendere noto l’estratto conto al sindaco ogni sette giorni ed ogni 10 giorni dovranno fare un bonifico al proprietario di casa“. Intanto Antonia spera in un buon esito della sua tragica vicenda: “Vivo giorno per giorno e domani si vedrà” scrive sulla pagina Facebook a lei dedicata dove campeggia una foto in cui sorride abbracciata alla sua bambina.

41 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti