Senzatetto partorisce per strada e abbandona il neonato sul marciapiede

Una donna di 40 anni ha partorito questa mattina per strada a Napoli, abbandonando poi il neonato sul marciapiedi. La donna, affetta da disturbi psichici, risiede in provincia di Caserta e i familiari più volte ne hanno denunciato la scomparsa. Il bambino è in buone condizioni di salute.

di Simona Vitale 26 febbraio 2012 15:56
Donna partorisce per strada a Napoli

Ha partorito per strada e ha poi lasciato il neonato sul marciapiede. La vicenda è accaduta a Napoli in via Ludovico Bianchini, straduna del centro del capoluogo partenopeo, tra Via Duomo e Piazza Mercato, verso le 9:00 di stamattina. Sul luogo è poi giunta una pattuglia dei carabinieri allertati da una chiamata anonima nella quale veniva detto che una donna, forse una senzatetto, aveva partorito per strada. Il bambino è stato immediatamente soccorso e portato presso l’ospedale “Annunziata” dove i medici hanno constatato che, nonostante tutto, il piccolo fosse in buone condizioni di salute, anche se con una lieve ipotermia. Pochi metri dopo, nella stessa strada, i carabinieri hanno trovato anche la donna, Anna, 40 anni,  portata all’ospedale “Loreto Mare“, in buone condizioni di salute.

I parenti della donna, residente in provincia di Caserta, ne hanno più volte denunciato la scomparsa. La 40enne, infatti, ha un serio problema di disagio mentale e nei prossimi giorni sarà in Tribunale, dopo la formalizzazione da parte dei familiari di dichiararla incapace di intendere e di volere a causa delle sue condizioni psichiche. Anna, era stata notata nella stradine per la prima volta ieri pomeriggio, dove si era sistemata su un marciapiede, volendo offrire cioccolatini a tutti per il suo compleanno, secondo quanto raccontato dai residenti nella zona. Verso le 17:00 sarebbe stata colta da un malore ed un’ambulanza sarebbe giunta sul posto, sebbene, a quanto riferiscono le testimonianze raccolte, la donna avrebbe rifiutato i soccorsi.

Le persone residenti nelle immediate vicinanze hanno anche portato una coperta ad Annna per la notte e, stamattina dopo il parto, hanno accudito il piccolo neonato con coperte per riscaldarlo sino all’arrivo dei sanitari. Con ogni probabilità la donna sarà affidata a un centro di salute mentale, mentre il bambino sarà probabilmente affidato ai familiari della donna, che dopo il parto, ha dichiarato di essersi allontanata per cercare aiuto.

31 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti