San Valentino, i fiori sono il regalo preferito

L’importanza della florografia, il linguaggio dei fiori per non sbagliare

di fabiana 14 febbraio 2018 8:30
san valentino

Sono ancora i fiori, i regali preferiti in occasione di San Valentino: a scegliere l’omaggio floreale sarà un italiano sue tre (circa il 30%), ma resistono anche i classici cioccolatini e sembrano andare per la maggiore regali quasi immateriali come una giornata in spa.

Ma se l’omaggio floreale resta il simbolo per eccellenza del 14 febbraio, è anche vero che è necessario sapere bene che cosa regalare per non incappare in qualche gaffe: ogni fiore ha un significato preciso, ma come ricorda la Coldiretti, la florografia, è ben precisa e vanno scelti tipo e colore di fiore per comunicare esattamente ciò che si intende dire. 

Ecco qualche dritta per potersi meglio orientare nella scelta oltre al classico mazzo di rose rosse.

Rosa

È il fiore per eccellenza per San Valentino. La rosa rossa è il simbolo dell’amore romantico, rosa rappresenta un affetto minore, bianca indica la virtù, gialla, l’amicizia o la gelosia.

Tulipano

Può assumere vari significati in base al colore: rosso indica una dolce dichiarazione d’amore, giallo un amore disperato.

Orchidea

È un fiore esotico che rappresenta la sensualità

Papavero

Indica tranquillità e serenità, perfetto per chi intenda rassicurare il partner.

Garofano

Rosso indica amore, bianco indica fedeltà, giallo eleganza, rosa amore reciproco.

Nontiscordardimé

È un fiore da giardino e indica la lealtà e il ricordo,  chi lo dona non vuole essere dimenticato.

Narciso giallo

Augura buona fortuna e simboleggia successi futuri

Iris

Se viola, è perfetto per fare un complimento a qualcuno, giallo indica la passione.

Mimosa

Viene generalmente associato alla castità.

photo credits | instagram

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti