Inizio saldi invernali 2013, quando partono a Milano

L'attesa per gli sconti, soprattutto nelle città con gli store più belli d'Italia, inizia già a farsi sentire, complice la crisi economica che vive il Paese.

di Simona Vitale 26 ottobre 2012 18:02

Ancora non è giunto l’inverno, eppure già si parla di saldi invernali. Tutti sono così interessati alle date dei saldi dell’inverno 2013, soprattutto quelli delle città con gli store più belli, Roma e Milano su tutte, in modo da poter pensare (con i tempi di crisi che corrono) di fare un acquisto che, normalmente, nel corso dell’anno sarebbe più che proibito. Peccato che però, in Lombardia, niente anticipo per i saldi.  Il Presidente di Federazione Moda Italia, Renato Borghi, conferma:

I saldi, praticamente in tutte le Regioni, inizieranno il 5 gennaio 2013. Equivoci e confusioni di questo tipo creano incertezze e disorientamento ad imprese e consumatori. Questa precisazione si rende necessaria anche per rispondere alle tante sollecitazioni e richieste di chiarimento da parte delle nostre Associazioni di rappresentanza provinciali e regionali.

Insomma, il sogno è durato poco. Qualche giorno fa per i saldi invernali 2013 era stata annunciata una data che per gli amanti dello shopping era apparsa come un vero e proprio regalo di Natale. Si era vociferato insistentemente, infatti, che i saldi 2013 in Lombardia dovessero iniziare un mese prima, in occasione della festa di S.Ambrogio (7 dicembre invece del 5 gennaio). Purtroppo, però, c’è stata la marcia indietro da parte della Confcommercio che, anche per non creare confusione, ha fatto dunque sapere che un po’ ovunque i saldi cominceranno pur sempre a gennaio.

La scelta della Lombardia sarebbe dunque stata sicuramente una manna dal cielo per quegli italiani che avrebbero dunque usufruito dell’opportunità degli sconti per fare regali di Natale qualitativamente importanti a prezzi più ridotti e, magari, innescando un aumento del tasso degli acquisti che, relativamente ad alcuni settori, causa crisi economica, si è sensibilmente ridotta. Non resta dunque che sperare che nei prossimi anni venga adottata una liberalizzazione dei saldi in stile americano che lasci scegliere ad ogni  commerciante quando avviare gli sconti. In Italia, però, ciò appare come un vero e proprio miraggio.

41 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti