Ruba due costolette da 6 euro e viene accusato di furto aggravato

Un uomo di 48 anni è stato colto in flagrante mentre tentava di appropriarsi indebitamente di una vaschetta di costolette d'agnello, oltre che di altri due articoli regolarmente pagati: dovrà rispondere dell'accusa di furto aggravato.

di Vincenzo Avagnale 9 dicembre 2011 18:51

La moderna civiltà ha delle idiosincrasie davvero difficili da comprendere. Mentre nel mondo dell’alta finanza ci sono individui che speculano sul destino di miliardi di esseri umani e che non vengono sottoposti a nessun giudizio, ci sono poi persone che vengono ritenute criminali perché tentano di assicurarsi un pasto che non sono in grado di permettersi, proprio a causa della crisi economica indotta da queste persone.

Con l’aumento della crisi sono in crescita i fenomeni di furti di alimenti nei supermercati che avvengono, solitamente, con persone che acquistano alcuni articoli per poi nasconderne altri in capi d’abbigliamento grossi ed ingombranti. Questo è quanto successo a Torino, dove un uomo ha tentato di intascare due costolette di vitello che non era in grado di pagare, ma è stato colto in flagrante dal servizio di sorveglianza che l’ha fatto arrestare e mettere sotto processo con, addirittura, l’accusa di furto aggravato.

L’uomo è un cittadino romeno di 48 anni residente nel capoluogo piemontese, il quale era entrato come di consueto in un supermercato ed era arrivato alla cassa con due articoli, regolarmente pagati. Purtroppo aveva anche preso una vaschetta contenente le due costolette di agnello e l’aveva nascosta sotto un grosso cappello da cowboy, ma gli addetti alle sorveglianza hanno notato dei movimenti sospetti ed hanno allertato la vigilanza, che lo ha costretto a consegnare nuovamente il maltolto al supermercato.

L’uomo ha confessato, non senza vergogna, di non riuscire ad arrivare a fine mese e di aver preso quella carne in quanto non ne mangiava da diverse settimane. Il reato rischia di far espellere l’uomo dall’Italia come previsto dalla legge, sebbene sia regolarmente provvisto di un lavoro e di un permesso di soggiorno. Alcuni ritengono che l’accusa di furto aggravato sia esagerata e che, forse, il supermercato avrebbe potuto chiudere un occhio in questa occasione.

39 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Tags: arresto · furto
Commenti