Roma, sciopero dei trasporti pubblici il 29 settembre

Ennesima giornata di caos con lo stop di 24 ore e lo sciopero delle municipalizzate.

di fabiana 26 settembre 2017 10:30
sciopero

Aggiornamento:

Lo sciopero del personale di Atac Spa e di Roma trasporto pubblico locale in programma per venerdì 29 settembre è stato ridotto e limitato a quattro ore, alla fascia oraria 8:30 – 12:30 come comunicato dalla Prefettura di Roma.

Ennesimo venerdì nero per la città di Roma con lo sciopero dei trasporti pubblici che è stato indetto per la giornata di venerdì 29 settembre 2017. 

Venerdì 29 settembre trasporto pubblico a rischio per gli scioperi indetti in Atac e Roma Tpl. Per quanto riguarda la rete Atac – bus, tram, metropolitane, ferrovie Roma-Lido, Roma-CivitacastellanaViterbo e Termini-Centocelle – le agitazioni saranno due: una di 24 ore, proclamata dal sindacato Usb, e una di 4 ore, dalle 8,30 alle 12,30, indetta dalla Faisa Cisal. Sui bus periferici gestiti dalla Roma Tpl lo sciopero dei sindacati Cgil, Cisl, Uil, Faisa Cisal e Usb sarà di 24 ore. Durante le agitazioni di 24 ore saranno in vigore le fasce di garanzia. Servizio regolare, quindi, fino alle 8,30 e dalle 17 alle 20. 

Si legge nella nota di Roma per i Servizi della Mobilità. A spiegare le ragioni dello sciopero, i sindacati, che accusano “l’immobilismo della giunta e l’assenza di coraggio” e accusano la giunta di aver accettato il concordato liberandosi dalle responsabilità politiche.

“La sindaca non può continuare per molto a far finta di niente, voltando le spalle ai lavoratori. L’unica strada sicura per salvare il trasporto pubblico locale era la ricontrattazione del debito, a partire da quello contratto con la Regione Lazio e un piano regionale sulla mobilità che prevedesse la reinternalizzazione di tutto il trasporto e di tutti i servizi”.

Intanto si prevede l’ennesimo venerdì nero per la Capitale considerando anche che sciopero del 29 interesserà non solo il  trasporto pubblico locale, ma anche le municipalizzate di Roma con lo sciopero generale di tutte le categorie pubbliche e private. Ama ha già annunciato di garantire i servizi minimi e di aver attivato una serie di procedure per assicurare “durante lo sciopero servizi minimi essenziali e prestazioni indispensabili”.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti