Rio+20: l’ONU propone un sondaggio globale sull’ambiente

Si può votare fino a domani sul sito web messo a disposizione dall'ONU, per far sentire la propria voce sui grandi problemi del mondo.

di Elena Arrisico 14 giugno 2012 14:22

Rio+20 è un summit delle Nazioni Unite, che si terrà per discutere sullo sviluppo sostenibile. Il nome nasce dal fatto che è stato organizzato a Rio de Janeiro, a 20 anni di distanza dal primo Earth Summit. L’evento sarà dal 20 al 22 giugno – in Brasile, per l’appunto – e coinvolgerà i Capi di Stato, oltre che alcuni rappresentati della società civile. L’obiettivo della conferenza è quello di rinnovare l’impegno per “il futuro che vogliamo“.

Fu nel 1992 che la conferenza tenutasi a Rio iniziò a veder sorgere argomenti come la preservazione del pianeta e delle risorse naturali, così come la salvaguardia dell’ambiente. Adesso, trascorsi 20 anni, queste proposte sono diventate delle drammatiche emergenze a cui occorre trovare una soluzione, il prima possibile. Le emissioni di CO2 sono aumentate del 45 per cento, il che ci avvicina ancora di più a sconvolgimenti ambientali – come il surriscaldamento del globo – che potrebbero causare dei danni irreversibili al pianeta Terra.

Nel frattempo, l’ONU ha lanciato un sondaggio online, a cui possono partecipare tutti gli abitanti del pianeta per poter fare la differenza e far sentire la propria voce sulle soluzioni proposte per risolvere i problemi ambientali, sociali ed economici, come l’acqua, il cibo, gli oceani, le foreste, la gestione delle città, l’energia, l’occupazione, la povertà ed il consumo sostenibile. Si può esprimere il proprio voto, andando sul sito web Rio+20 Dialogues, che è disponibile in lingua inglese, francese, spagnola, araba, russa, cinese e portoghese.

Questi voti possono fare la differenza nel costruire un mondo prospero, equo, stabile e sostenibile per tutti. I dialoghi sono un tentativo di creare un ponte fra la società civile e l’iter ufficiale della prossima conferenza ONU sullo sviluppo sostenibile“, ha dichiarato il segretario generale dell’ONU, Ban Ki-moon. I risultati del sondaggio saranno resi noti al summit, che vedrà la partecipazione di oltre 100 leader mondiali.

5 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti